NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca San Giustino: assemblea dei cittadini per i lavori all'arteria

E78, il progetto ci penalizza Il Comitato va sulle barricate

- SAN GIUSTINO -
«DUE MARI in Umbria: itinerario internazionale o mulattiera?». La domanda arriva dal «Comitato promotore per la salvaguardia della vallata» che si sta organizzando a fronte delle nuove ipotesi progettuali per aprire un dibattito intorno al percorso della E78. L'ORGANISMO, infatti, ha organizzato per domani alle 21 nella sala della Filarmonica di Selci un incontro per «discutere alcune tematiche come quella fondamentale della valutazione dell'impatto ambientale» insieme a «tutti i cittadini, le associazioni industriali, i sindacati e gli operatori commerciali», dopo le dichiarazioni del viceministro Riccardo Nencini e della presidente della Regione, Catiuscia Marini. «Il progetto sui 15 chilometri del tratto umbro della E 78 presentato dall'Anas - hanno spiegato i vertici del Comitato - è penalizzante per tutto il territorio sia per l'economia che per il turismo ma anche per il buon senso: solo due corsie per una larghezza complessiva di 10,50 metri, nei dieci chilometri dalla galleria della Guinza a Selci-Lama, con ben sette rotatorie e tre svincoli. In tutto e per tutto una strada provinciale aperta alla viabilità locale con l'aggravante che il percorso, per un lungo tratto a fianco del torrente Lama, ha un pesante impatto ambientale con connesso il rischio di eventuali esondazioni e difficilmente potrà essere raddoppiato». Per gli organizzatori dell'incontro, infatti, «viene snaturata la logica progettuale della superstrada Due Mari, la E 78, che collegherà Fano a Grosseto». Non solo. I membri del Comitato si pongono una domanda: «Come mai in un percorso così lungo tutto a quattro corsie sia nelle Marche che in Toscana,sono state previste due corsie solo nel tratto umbro?», ma allo stesso tempo lanciano proposte. «PRIVILEGIARE il collegamento a quattro corsie da Selci all'incrocio con la E45 fino a Le Ville di Monterchi cercando di restare il più vicino possibile con la piastra logistica - hanno spiegato - un collegamento che avvicinerebbe l'A1 alla vallata, favorirebbe l'uso della piastra logistica e sarebbe più omogeneo al resto della E78 a quattro corsie in attesa di reperire i finanziamenti per il restante tratto da Selci Lama a Parnaciano e al raddoppio della galleria della Guinza».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 04-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Inserisci qua il tuo commento

Ti ricordiamo che se desideri vedere il tuo commento pubblicato devi firmarlo.
Se č la prima volta che inserisci un commento dovrai validare il tuo indirizzo di posta elettronica cliccando sul link che riceverai per e-mail.
Il tuo commento verrā pubblicato nello spazio "I vostri commenti". Grazie per la tua collaborazione.
Nome
E-mail   Visualizza
il tuo commento:
Consenso privacy Accetto NON accetto
Consenso Com. Comm. Accetto NON accetto
Digita i 6 caratteri dell'immagine

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori.

Che Tempo Fara'