NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Coinvolti nel progetto Sansepolcro e Anghiari. Via col Km zero

Cibo sano? Si parte dalla scuola Coldiretti-Comuni, patto qualita'

di CLAUDIO ROSELLI

NON È IMPORTANTE quanto si mangia, ma ciò che si mangia. È nell'ottica di una precisa educazione alimentare, da trasmettere fin dal periodo della scuola, che le amministrazioni comunali di Sansepolcro e di Anghiari hanno formalizzato il protocollo d'intesa con Coldiretti Arezzo, in occasione della conviviale di fine anno tenutasi nei giorni scorsi a Montagnano, in Valdichiana. C'erano ovviamente anche i dirigenti dei rispettivi istituti comprensivi, Fabrizio Gai per quello biturgense e Monica Cicalini per quello anghiarese, oltre che il direttore dell'Ufficio Scolastico Provinciale, Roberto Curtolo. Relativamente a Sansepolcro, il progetto interesserà per il momento alcune classi della scuola primaria della Collodi e della De Amicis e prenderà il via con l'anno nuovo. Fra le attività previste, rientreranno specifiche lezioni in classe, visite a fattorie didattiche, incontri con i genitori e la realizzazione di un «orto didattico scolastico» di Campagna Amica. «Educare a una sana e corretta alimentazione prediligendo prodotti a «chilometro zero» - ha affermato l'assessore alla pubblica istruzione, Gabriele Marconcini, che ha firmato il protocollo in rappresentanza del Comune di Sansepolcro - permetterà di far capire ai nostri giovanissimi studenti la relazione che esiste fra salute e sostenibilità ambientale: in questo senso promuovere sane abitudini alimentari, stimolare verso la stagionalità e la varietà delle colture valtiberine contribuirà sia a infondere una maggiore sensibilità sul tema dell'ambiente, sia a promuovere modelli e stili di vita ecologicamente virtuosi. INOLTRE - ha proseguito Marconcini - l'avvicinamento ai sapori tipici nostrani aiuterà a comprendere le peculiarità ambientali, agronomiche e culturali del nostro territorio: un'attività, questa, che oltre a favorire il recupero delle nostre radici identitarie, potrà senz'altro rilasciare stimoli che un domani potrebbero avere anche una valenza economica ed imprenditoriale, oltre che culturale». Dello stesso parere Alessandro Polcri, sindaco di Anghiari: «Si tratta di un importante accordo - ha spiegato - per promuovere una sana e corretta alimentazione e tutto quello che riguarda la qualità dei prodotti distribuiti ai ragazzi delle scuole. Privilegiando la salute, la cultura del mangiar bene e la tipicità della nostra terra con prodotti a «chilometro zero». Importante mettere in evidenza ancora una volta il buon rapporto che lega Anghiari e la Coldiretti Arezzo con lo sguardo rivolto al futuro e a quei valori che dobbiamo promuovere anche a tavola con particolare riguardo per il mondo dei giovani e della scuola. Per questo motivo ringrazio, oltre che Coldiretti, anche la dirigente dell'istituto comprensivo, Monica Cicalini».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 28-12-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Inserisci qua il tuo commento

Ti ricordiamo che se desideri vedere il tuo commento pubblicato devi firmarlo.
Se è la prima volta che inserisci un commento dovrai validare il tuo indirizzo di posta elettronica cliccando sul link che riceverai per e-mail.
Il tuo commento verrà pubblicato nello spazio "I vostri commenti". Grazie per la tua collaborazione.
Nome
E-mail   Visualizza
il tuo commento:
Consenso privacy Accetto NON accetto
Consenso Com. Comm. Accetto NON accetto
Digita i 6 caratteri dell'immagine

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori.

Che Tempo Fara'

Sansepolcro Tempo Min Max
giovedì 1 4
venerdì 3 6
sabato 0 3