Newsletter Wineuropa

Sviluppo & Economia La criptomoneta continua la sua parabola discendente

Bitcoin, la grande crisi...

La criptomoneta continua la sua parabola discendente, mentre le autorità monetarie vogliono metterla al bando e in Italia il Ministero delle Finanza vuole istituire un registro degli operatori

Roma - Se le aziende tecnologiche considerano Bitcoin e le altre criptomonete una nuova opportunità di business, le autorità monetarie e gli operatori finanziari tradizionali confermano la loro diffidenza - quando non una vera e propria ostilità - nei confronti delle monete virtuali indipendenti da qualsiasi banca centrale.

La Cina, ad esempio, si è unita al coro crescente di paesi che hanno deciso di mettere al bando le transazioni in BTC fuori e dentro i confini nazionali: la Banca Popolare Cinese ha giustificato il divieto di trafficare in Bitcoin - e persino di visualizzare banner pubblicitari sui motori di ricerca Baidu e Weibo - come un modo per prevenire un possibile rischio finanziario.

In Italia, almeno per il momento, l'approccio è un po' più attendista rispetto a quello asiatico: il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha annunciato l'istituzione di un registro dei servizi specializzati in monete virtuali, un modo per raccogliere informazioni sul nuovo fenomeno e per assicurare il rispetto delle regole da parte degli operatori di settore.
La volatilità recentemente sperimentata dal valore del Bitcoin ha inoltre spinto i Lloyds britannici e gli istituti finanziari americani (Bank of America, JP Morgan) a imporre restrizioni sull'uso dei Bitcoin con le carte di credito, imponendo di fatto l'uso di una carta a debito per gli utenti interessati ad acquistare BTC, Monero, Ethereum e compagnia cantante.

A peggiorare una situazione non certo rosea è l'andamento del mercato dei Bitcoin, con la criptomoneta che in questi giorni è scesa a un valore inferiore ai $7.000 dopo aver raggiunto, nell'ultima parte del 2017, $20.000 di valore. E c'è chi prevede che il tracollo continuerà ancora, almeno fino ai $2.500.

Alfonso Maruccia
tratto da www.punto-informatico.it

 

Inserita il : 08-02-2018 da wineuropa

Invia il tuo commento

Inserisci qua il tuo commento

Ti ricordiamo che se desideri vedere il tuo commento pubblicato devi firmarlo.
Se č la prima volta che inserisci un commento dovrai validare il tuo indirizzo di posta elettronica cliccando sul link che riceverai per e-mail.
Il tuo commento verrā pubblicato nello spazio "I vostri commenti". Grazie per la tua collaborazione.
Nome
E-mail   Visualizza
il tuo commento:
Consenso privacy Accetto NON accetto
Consenso Com. Comm. Accetto NON accetto
Digita i 6 caratteri dell'immagine

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori.

Che Tempo Fara'