NOTIZIE LOCALI

Politica Partito democratico, la scelta è vicina Walter Verini resta in pole-position

Città di Castello VERSO IL VOTO DAL COMITATO DEI SAGGI SONO GIUNTE LE INDICAZIONI

di CRISTINA CRISCI


WALTER VERINI è in pole position su Domenico Duranti e Franco Ciliberti come candidato a sindaco «ideale» del Pd. Ma la scelta definitiva spetterà all'Unione comunale del Partito Democratico già convocata per le ore 15 di sabato (Hotel «Le Mura»), poi ci sarà un'ulteriore passaggio con tutto il centrosinistra. E' durata fino a tarda notte anche la riunione del «Comitato dei Saggi» che lunedì doveva sciogliere il nodo sul candidato da proporre al tavolo del centrosinistra. Erano presenti tutti i componenti del Comitato, composto da Anna Ascani, Gionata Gatticchi, Carlo Reali, Fernanda Cecchini, Gianfranco Pannacci, Gloria Fiorucci, Canzio Novelli, tranne Adolfo Orsini costretto a casa per lievi problemi di salute. Va subito detto che i ‘saggi', al centro di una riunione particolarmente movimentata, hanno alla fine deciso di non individuare un nome, ma portare in condivisione all'Unione comunale una rosa di papabili candidati, composta appunto dalla triade Verini-Duranti-Ciliberti con uno spostamento a favore del primo. Unica incognita: Verini accetterà? Per saperlo, ancora i saggi assieme al segretario Biagini, verificheranno con tutti e tre i papabili candidati la disponibilità ad accettare l'eventuale investitura. Due gli scenari. Se Verini dovesse accettare anche Ciliberti come ha avuto già modo di chiarire, sarebbe disposto a fare un passo indietro, così come Duranti al quale i saggi hanno voluto riconoscere la fiducia incassata dai Circoli.
Se invece Verini non si dimostrasse propenso, si aprirebbe una fase ancora più complessa della attuale visto che il suo nome è quello che riesce maggiormente a tenere compatto il centrosinistra (anche se la Federazione della Sinistra storce il naso...).
Oggi e domani dunque ancora incontri interlocutori mentre per venerdì il «Comitato dei Saggi» dovrebbe tornare a riunirsi per una valutazione pre finale in vista dell'Unione comunale di sabato. Sarà forse quella la data che il centrosinistra attende da tempo, lo step imprescindibile per giungere alla designazione del candidato a sindaco che dovrà giocarsi la partita eventuale delle primarie, poi della consultazione elettorale contro Cesare Sassolini (Pdl) e Stefano Caselli (Lega Nord).
notizia tratta da La Nazione

 

Inserita il : 23-02-2011 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Politica

Galmacci guida la Lega: Stop ai lavori per la moschea

UMBERTIDE PARLA IL NUOVO COMMISSARIO CITTADINO: LA SICUREZZA E' LA NOSTRA PRIORITA'

- UMBERTIDE - VITTORIO GALMACCI è il nuovo commissario cittadino per la Lega di Umbertide, Montone, Lisciano Niccone e Pietralunga. Ad annunciarlo il senatore Stefano Candiani, segretario della Lega in Umbria. Umbertidese, 67 anni, pensionato ed ex dirigente di un'industria farmaceutica, Galmacci ha numerose esperienze politiche alle spalle. DA SEMPRE... continua >>

(02-01-2018)

L'amministrazione Polcri nel mirino Sindaco e due assessori non bastano

ANGHIARI IL BILANCIO CRITICO DI 'INSIEME'

PROMESSE non mantenute e occasioni perse: l'opposizione di «Insieme per Anghiari» boccia in maniera inesorabile l'amministrazione del sindaco Alessandro Polcri a un anno e mezzo dal suo insediamento. Il no al dipendente da mettere a disposizione per la riapertura dell'ufficio del giudice di pace, quello alla mozione sul regolamento per... continua >>

(02-01-2018)

L’ex sindaco Locchi al contrattacco I Comuni si commissariano per mafia

UMBERTIDE INCONTRO AL RISTORANTE ADAMO

- UMBERTIDE - C'ERANO oltre 400 persone l'altro ieri sera ad ascoltare le ragioni di Marco Locchi. Un numero inatteso, su cui pochi avrebbero scommesso e che testimonia la vicinanza di una parte della città all'ex primo cittadino spodestato assieme - forse - ad una scelta di campo in vista... continua >>

(29-12-2017)

Umbertide: il leader della Lega Nord annuncia il suo arrivo in citta'

Crisi di giunta, adesso spunta Salvini Stop alla moschea se vinciamo noi

- UMBERTIDE - NON PASSERÀ, adesso meno che mai. La moschea di Umbertide è come il prezzemolo, sta bene dappertutto, e non poteva mancarne un po' nella crisi istituzionale che ha portato alla caduta della giunta Locchi. Un fatto che finisce per rimbalzare in cronaca nazionale, con il segretario della... continua >>

(21-12-2017)

Niente lezioni di coerenza

UMBERTIDE DURA REPLICA DEL PD AL SINDACO LOCCHI

- UMBERTIDE - «NIENTE LEZIONI di coerenza da chi ha lavorato per cambiare la maggioranza del governo cittadino». E' la dura risposta del PD umbertidese alle dichiarazioni dell'ex sindaco Marco Locchi dei giorni scorsi. Ad essa si aggiunge quella altrettanto netta dei segretari regionali e provinciali del partito, Giacomo... continua >>

(19-12-2017)

Cittadini perplessi dopo il siluramento del sindaco Marco Locchi

La gente di Umbertide preoccupata Quali progetti per il nostro futuro?

di PAOLO IPPOLITI - UMBERTIDE - CHI IN QUESTI giorni ha frequentato piazze e bar di Umbertide ha percepito almeno tre cose: la prima è lo sbalordimento di fronte ad un fatto ritenuto inimmaginabile, ovvero la caduta del governo della città stante la storica e (fino all'altro ieri) imperturbabile forza... continua >>

(18-12-2017)

Che Tempo Fara'