NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca I professionisti scrivono al sindaco: Speravamo in un Prg dal valore strategico

Gli architetti bocciano il Piano Regolatore

di CRISTINA CRISCI 
- CITTA' DI CASTELLO - 
UN PIANO regolatore pieno di ombre, di mancate strategie e soprattutto che si muove ancora lunga la direttiva del consumo del suolo. La libera Associazione Architetti Altotevere (che raggruppa i professionisti della zona) ha inviato al Comune un lungo documento nel quale si mettono in evidenza i numerosi punti critici del Prg recentemente approvato.
TRA LE COSE che l'associazione chiede di rivedere al sindaco Luciano Bacchetta e all'assessore all'urbanistica Michele Bettarelli: «Limitare il consumo di suolo e quindi eliminare le aree di nuova previsione a carattere residenziale stante l'assoluta assenza di necessità in tal senso, spingendo la città al recupero del suo centro storico e alla sua funzione abitativa». Non è tutto. «Il piano - si legge - ci immaginavamo potesse avere un valore strategico e strutturante per il capoluogo anche in relazione al futuro di spazi come piazza Garibaldi che diventerà piazza Burri, la zone ex Molini Brighigna Consorzio Agrario, l'area dell'ex ospedale, quella dell'Ansa del Tevere o la cinta perimurale di Porta San Giacomo, le aree ai margini fluviali, invece... c'è solo una mappatura di siti d'interesse. Abbiamo inoltre visto nascere zone agricole utilizzabili per nuovi insediamenti, di diversa natura ed estensione rispetto a quelle previste nel documento programmatico, anche in aree di delicato assetto ambientale. Ci aspettavamo - scrivono gli architetti - che agli investitori nuovi e vecchi venisse almeno imposto l'obbligo morale che restituisse alla città quei proventi in grado di consentire all'amministrazione di acquisire immobili di pregio storico, giocando poi la partita dell'interesse pubblico in concorsi di progettazione di idee per la riqualificazione del centro storico e delle aree limitrofe».
notizie tratte da La Nazione

Inserita il : 26-05-2014 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

Sansepolcro: l'uomo al telefono da Arezzo ha allertato i soccorsi

Tenta il suicidio, l'ex da' l'allarme Salvata in extremis dai carabinieri

di CLAUDIO ROSELLI PROBLEMI di natura sentimentale all'origine del tentato suicidio dell'altra sera a Sansepolcro? Pare proprio questa la causa che può aver indotto una donna a farla finita, ingerendo una notevole quantità di farmaci e rischiando seriamente la vita, al punto tale che nella giornata di ieri era ancora... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'