NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca LO SPORT IN LUTTO E' STATO AL VERTICE DEL CITTA' DI CASTELLO E DEL SELCI NARDI. DOMANI I FUNERALI

Addio a Marcello Ortalli, il presidente-gentiluomo

di FABRIZIO PALADINO
- CITTA' DI CASTELLO -
E' STATO lui, il dottor Marcello Ortalli, il vero presidente-gentiluomo. Quello amato da tutti, impegnato da sempre nel sociale, con la grande passione dello sport e del calcio in particolare. Il «presidente» se ne è andato durante la notte tra lunedì e martedì (nel giorno del suo ottantaseiesimo compleanno), dopo aver combattuto una malattia che non gli ha dato scampo.
ERA RICOVERATO da alcuni giorni all'ospedale di Città di Castello dove familiari e amici, anche nelle ultime sue ore, non lo hanno certo lasciato solo. Conosciuto dirigente calcistico in tutta la regione, giocatore in gioventù, avendo vestito le maglie da portiere del suo Città di Castello e poi del Gubbio nei campionati di serie D degli anni cinquanta. Una brillante carriera professionale alle spalle: laurea in farmacia, il lavoro in una società farmaceutica di livello mondiale arrivando a ricoprire incarichi di massimo livello. E poi, di ritorno nella «sua» Città di Castello, gli incarichi dirigenziali nel gruppo Cepu, ma anche e soprattutto nel mondo del calcio.
NEI PRIMI anni '90 si avvicina al Selci Nardi in quanto vi militava il figlio Enrico, poi prematuramente scomparso. Sempre a fianco della Cepu anche nell'esperienza all'Arezzo insieme a Egidio Polidori; diventa poi presidente del club rossonero nei primi anni del 2000 e a maggio scorso è stato pure premiato dalla stessa società selciarina in occasione dei 70 anni dalla fondazione. Negli anni successivi è consigliere del Panathlon Valtiberina, presidente dell'Associazione Veterani dello Sport, poi entra nel Città di Castello quale rappresentante del gruppo Cepu fino a ricoprire la carica di presidente che ha significato pure la vittoria di un campionato di Eccellenza, con promozione in serie D ed anche un coppa Italia di categoria. Da due anni era presidente onorario della società capitanata da Stefano Caldei.
«ERA UN VERO signore, lo è sempre stato, anche nella discrezione con la quale seguiva il ‘suo' Città di Castello - è stato sottolineato in una nota del club - ora che non ricopriva più ruoli operativi. Ci mancherà, come mancherà a tutti coloro i quali hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Un amico insostituibile, prima ancora che il dirigente appassionato e partecipe». Anche il sindaco Luciano Bacchetta e l'assessore allo sport Massimo Massetti hanno manifestato il loro dolore per la scomparsa. Ortalli lascia il figlio Nicola e i fratelli Delia e Gino. L'ultimo saluto a Marcello Ortalli, domani alle 14,30 nel Santuario della Madonna delle Grazie.
notizie tratte da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 11-01-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

La vittima picchiata dopo aver sporto denuncia in caserma

Aggredisce la rivale in amore Donna finisce sotto processo

– CITTA’ DI CASTELLO – AGGREDITA e picchiata dalla ‘rivale’ in amore proprio mentre stava uscendo dalla caserma dei carabinieri dove l’aveva denunciata. E’ stata la molla della gelosia a scatenare una serie di minacce e lesioni ai danni di una donna di 48 anni - fidanzata all’epoca dei fatti - dell’uomo di... continua >>

(13-01-2018)

Monica Bellucci: Il Liceo mi ha aiutato molto

LA STORIA L’ATTRICE TIFERNATE IN UN VIDEO RACCONTA IL SUO FORTE LEGAME COL TERRITORIO

– CITTA’ DI CASTELLO – «HO FREQUENTATO il Liceo Plinio il Giovane a Città di Castello, una scuola che ricordo con tanto affetto e con molto rispetto perchè penso di averne ricevuto una certa forma mentis, un modo di sentire, percepire e realizzare le cose; quindi non solo quello che ci veniva insegnato,... continua >>

(13-01-2018)

Piove sulla Nardi

Gli operai: Il nostro Natale con 500 euro

di CRISTINA CRISCI – CITTA’ DI CASTELLO – PIOVE mentre gli operai picchettano i cancelli davanti ai capannoni della Nardi spa. Alcuni lo hanno fatto ieri mattina, altri saranno lì stamattina, dalle 8 a mezzogiorno, come se fosse un turno di lavoro. Scioperano a oltranza, tra la pioggia e lo sconforto con gli ombrelli che sono l’unica... continua >>

(12-01-2018)

Città di Castello, Holly aggredita all'esterno della clinica

Sta meglio il capriolo ferito dal lupo Ma abbiamo paura che ritorni

- CITTA' DI CASTELLO - ERA STATO ferito dall'attacco di un lupo che aveva ucciso anche l'altro capriolo. Adesso Holly, l'unica mascotte rimasta in vita di una clinica veterinaria, è stata operata e sta rispondendo bene alle cure. A dare la buona notizia è stata Beatrice Borrani, la veterinaria a... continua >>

(27-12-2017)

La Nardi venduta a una societa' inglese

CITTA' DI CASTELLO E' UFFICIALE

- CITTA' DI CASTELLO - E' UFFICIALE: la Nardi spa è passata in mano estere. Ad acquistare l'89,33% delle quote societarie (di proprietà della omonima famiglia) è stata una società inglese di investimenti con sede a Londra, (la finanziaria svizzera di cui si era parlato è la società di consulenza... continua >>

(22-12-2017)

Viceprefetto, ha gia' svolto incarichi simili in Umbria

Umbertide & il commissario Arriva Castrese De Rosa

- UMBERTIDE - ARRIVA il Commissario prefettizio. Si chiama Castrese De Rosa, qualifica viceprefetto, in servizio al Dipartimento della pubblica sicurezza del ministero degli interni ed al vertice dell'Ufficio degli affari della Polizia amministrativa e sociale. E' stato il prefetto perugino Raffaele Cannizzaro a firmarne ieri mattina il provvedimento di... continua >>

(20-12-2017)

Che Tempo Fara'