NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca Investimento di centomila euro anche nell'area a ridosso del fiume

Ora il Tevere e' diventato piu' sicuro Argini e pulizia, interventi conclusi

di CLAUDIO ROSELLI  
FINALMENTE un aspetto dignitoso, o comunque migliore, per l'alveo del Tevere dal ponte sulla Senese Aretina a Sansepolcro fino al confine con l'Umbria. Gli interventi di ripulitura eseguiti non hanno avuto una finalità meramente «estetica» (della quale c'era comunque bisogno) ma anche di sicurezza; si può pertanto parlare di lavori di consolidamento degli argini longitudinali, oltre che di riprofilatura idraulica, resi necessari dai due eventi che hanno lasciato il segno: il cedimento del muro di sfioro della diga di Montedoglio - si torna quindi indietro di oltre sei anni, al 29 dicembre 2010 - e il forte vento del 5 marzo 2015, che aveva spezzato gli alberi, poi finiti sull'alveo del fiume. Gli operai dell'Unione dei Comuni della Valtiberina Toscana hanno impiegato qualche mese per una operazione finanziata dalla Regione Toscana per il 70% Consorzio 2 Alto Valdarno per la restante parte. Assieme al taglio della vegetazione sulle sponde, l'approntamento di una serie di massicciate nei punti più critici e la rimozione dei tronchi abbattuti dalla tormenta di due anni fa ha cambiato veste al tratto di Tevere che chi arriva a Sansepolcro può vedere anche transitando in auto sopra il ponte.

«QUELLA ZONA non si riconosce, tanto che è riuscita a far rifiorire (in parte era comunque sempre visibile) pure il vecchio ponte sul fiume Tevere crollato anni fa», fa notare in una propria nota l'Unione dei Comuni. «Un lavoro iniziato nell'ottobre scorso - prosegue - che ha preso il via dal confine regionale per poi risalire a nord fino al ponte sulla Senese Aretina. Certo, questo è il punto di maggiore visibilità, ma altre sono state le zone oggetto dell'intervento». L'importo complessivo è stato superiore ai 100mila euro: è stata una ditta con sede ad Anghiari, la quale ha in dotazione mezzi particolari e idonei, a provvedere alla rimozione della vegetazione presente fin dentro l'alveo del Tevere e alla riprofilatura idraulica, in grado così anche di «sopportare« flussi di acqua ben maggiori. Ruspe ed escavatori per oltre una settimana hanno concentrato l'attenzione proprio nel tratto a ridosso del ponte: la vegetazione è stata rimossa e a Sansepolcro è arrivato pure un apposito macchinario che ha provveduto ad effettuare sul posto del cippato. Inoltre, attraverso un secondo finanziamento sono stati eseguiti interventi anche sul torrente Afra, sia in prossimità dello sbocco sul Tevere, che sul Ponte di San Francesco e pure in prossimità dell'aviosuperficie di Palazzolo. Bene, un Tevere a posto costituisce il presupposto di partenza per arrivare alla conclusione scontata: perché non redigere un progetto di riqualificazione complessiva?
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 13-04-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

Il figlio Lamberto mori' di overdose: ‘C'e' solo un responsabile’

Lo sfogo di mamma Donatella Il patteggiamento punisce noi

- CITTA' DI CASTELLO - «TUTTO ciò mi fa capire quanto poco valore sia stato dato a ciò che è successo quella maledetta notte. Un patteggiamento può ‘salvare' colui che ha commesso (il reato, ndr), ma punisce in modo totale chi ha subito. Tutto ciò mi lascia un grande vuoto,... continua >>

(20-10-2017)

Il generale Del Sette in Altotevere

ARMA DEI CARABINIERI INCONTRO AL COMANDO TIFERNATE

- CITTA' DI CASTELLO - IL COMANDANTE generale dell'Arma dei Carabinieri, generale di corpo d'armata Tullio Del Sette, è stato in visita ieri al Comando tifernate. Accolto dal comandante della Legione Umbria, generale di brigata Massimiliano Della Gala; dal comandante della compagnia, il maggiore Giuseppe Manichino, insieme ai comandanti dei... continua >>

(19-10-2017)

Il comitato critica anche lo stop dei treni: ‘Troppi disagi’

E78 e emergenza infrastrutture Quel tracciato non ci piace...

- CITTA' DI CASTELLO - IL COMITATO per la E78/Fcu, in un documento diramato ieri ribadisce contrarietà al progetto di Anas -con uno stanziamento di oltre un milione di euro -per il tracciato locale della Due Mari. Il no è perché «l'intersezione con la E45 al traforo della Guinza riduce... continua >>

(18-10-2017)

Il Comune fuori dall’Autorita' Idrica: e' bagarre

SANSEPOLCRO BOTTA E RISPOSTA TRA L'AMMINISTRAZIONE E IL PARTITO DEMOCRATICO

E' POLEMICA fra maggioranza e Partito democratico sull'estromissione del Comune di Sansepolcro dal direttivo dell'Autorità Idrica Toscana, con ingresso di Foiano. Non essendo Sansepolcro un capoluogo di provincia, la sua presenza nel direttivo non poteva che essere subordinata al principio della rotazione. Tuttavia, il fatto che non vi sia stata... continua >>

(17-10-2017)

I cittadini raccolgono firme contro il progetto a Petrelle

No al mega-allevamento di polli Siamo pronti a bloccare la strada

- CITTA' DI CASTELLO - PRIMA la ‘puzza' a Calzolaro, poi l'ampliamento della Color Glass di Trestina, ora i polli a Petrelle. Non c'è pace per la zona sud dell'Altotevere che adesso si potrebbe trovare a fare i conti anche con un mega-allevamento da 30mila polli. A lanciare l'allarme nelle ultime... continua >>

(06-10-2017)

Sansepolcro: l’ansia dei residenti di Gricignano. Il caso in Consiglio

Ex fungaia, soluzione ancora lontana Vogliamo i verbali dei sopralluoghi

di CLAUDIO ROSELLI C'È GRANDE preoccupazione a Gricignano di Sansepolcro, da parte della popolazione, sullo stato dell'area della ex fungaia, sequestrata il 1° dicembre dello scorso anno dall'allora Corpo Forestale dello Stato, anche se il sindaco invita a non creare eccessivi allarmismi. Due mesi fa, poi sono partiti gli avvisi di... continua >>

(06-10-2017)

San Giustino: assemblea dei cittadini per i lavori all'arteria

E78, il progetto ci penalizza Il Comitato va sulle barricate

- SAN GIUSTINO - «DUE MARI in Umbria: itinerario internazionale o mulattiera?». La domanda arriva dal «Comitato promotore per la salvaguardia della vallata» che si sta organizzando a fronte delle nuove ipotesi progettuali per aprire un dibattito intorno al percorso della E78. L'ORGANISMO, infatti, ha organizzato per domani alle 21... continua >>

(04-10-2017)

Il Comitato consegna 1.200 firme. Presto un'assemblea pubblica

Color Glass, stop all'ampliamento La petizione blocca la discussione

- UMBERTIDE - OLTRE MILLE 200 firme raccolte in poche ore, la delegazione del Comitato che le consegna in Regione per la Conferenza dei Servizi e l'organismo che, accogliendo le richieste della gente, decide di rinviare l'argomento all'ordine del giorno. Vicenda Color Glass: il comitato per la Salute Altotevere sud esulta.... continua >>

(30-09-2017)

Assemblea a Trestina su questioni ambientali e smaltimento rifiuti

Caso-ColorGlass, raccolta di firme Fermare la conferenza dei servizi

CITTA' DI CASTELLO - «NON SI DECIDA nulla nella riunione di oggi!». E' partita una raccolta di firme per chiedere che la conferenza dei servizi, che si svolge oggi in Regione sul caso ColorGlass, non si tenga o che non deliberi nulla, prima della conclusione dell'iter conoscitivo avviato a livello... continua >>

(28-09-2017)

Sospeso l’utilizzo degli impianti per chi non e' in regola con i pagamenti

Fusione, Polisport fa quadrare i conti Adesso scatta il recupero crediti

- CITTA' DI CASTELLO -A CHE PUNTO è la fusione per incorporazione tra Sogepu e Polisport? E i debiti? Si è parlato di tutto questo nel corso della commissione controllo e garanzia. Durante la seduta Angelo Monaldi, presidente di Polisport (intervenuto insieme a Simonetta Pordoli, membro del Cda), ha aggiornato... continua >>

(27-09-2017)

Che Tempo Fara'