NOTIZIE LOCALI

Altre News Chiude il passaggio a livello pedonale. Residenti infuriati: bloccato un treno

Sansepolcro, la mobilitazione al Trebbio fa ritardare la partenza

di CLAUDIO ROSELLI  
RITARDANO la partenza del treno dalla stazione di Sansepolcro per protesta contro la chiusura, divenuta obbligatoria, dell'attraversamento ferroviario pedonale all'altezza della vecchia strada per la frazione Trebbio. È successo nella tarda mattinata di ieri (erano da poco passate le 12), quando i residenti di via del Regliarino hanno visto a sorpresa gli operai della ditta di incaricata, con sede a Todi, che stavano transennando la barriera in cemento. Tutto bloccato, almeno momentaneamente, perché gli addetti ai lavori sono ripartiti nel primo pomeriggio, lasciando però sbarrato il passaggio. Alle 15, il sindaco Mauro Cornioli e il suo vice, Luca Galli, si sono recati sul posto per incontrare i cittadini molto arrabbiati, che nel frattempo avevano raccolto oltre venti firme.
Il vecchio passaggio a livello incustodito era stato chiuso alla circolazione dei veicoli nel 2002, a seguito dell'ennesimo incidente stradale (fortunatamente non mortale, in quella circostanza) per lasciare spazio al solo transito di pedoni e ciclisti, con tanto di segnalazione luminosa e acustica che per giunta - ci è stato riferito - non sempre entrerebbero in funzione. La spiegazione dei lavori era contenuta nel foglio visibile con carta intestata di Umbria Mobilità, nella quale si specifica che il Comune di Sansepolcro, con ordinanza numero 24 del 9 febbraio 2017, ha disposto la chiusura totale del passaggio a livello. Quando intorno alle 11 si sono resi conto della situazione, gli abitanti della zona non ci hanno pensato due volte nell'occupare il binario, tenendo bloccato il treno. La loro prima lamentela è relativa alla comunicazione del provvedimento: «Hanno avuto davanti più di due mesi per dircelo perché allora non lo hanno fatto? Crediamo che un'amministrazione abbia il dovere di informare per tempo i cittadini». La seconda annotazione entra nel merito della questione: «Chi usufruiva di questo passaggio dovrà adesso compiere un giro molto più lungo. Sul lato di viale Pacinotti c'è la pensilina con la fermata del treno (chiamata Trebbio e adoperata soprattutto dagli studenti che frequentano il vicino liceo) e quindi chi vi arriva dalla parte opposta non potrà più accedervi, mentre finora risolveva il tutto in pochi metri».
IL COMUNE ha allora esposto le proprie ragioni: «Dopo la sciagura di Andria dello scorso luglio - questa la precisazione di Cornioli e Galli - l'Italia si è dovuta adeguare alla normativa europea che vieta tassativamente ogni attraversamento a raso pedonale sulle linee ferroviarie. Umbria Mobilità ha girato la disposizione a noi, che come amministrazione diventiamo responsabili di qualsiasi cosa dovesse accadere, per cui dobbiamo istituire l'interdizione totale e pensare semmai, per il futuro, a un sottopassaggio carrabile e pedonabile, che però non costa certo due soldi». I residenti non la mandano giù e chiedono una revoca, ma Cornioli è inflessibile: «La regola è ora questa e dobbiamo applicarla».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 19-04-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre News

I capannoni Brighigna tra degrado e affari sporchi

DA RECUPERARE DA VENT’ANNI LA STRUTTURA E’ ABBANDONATA

– CITTA’ DI CASTELLO – PRIMA erano pieni di gente che ci lavorava, c’erano attrezzi del mestiere, grandi vetri a schermare l’interno, il giardino intorno, i cancelli verniciati di verde. Adesso ci sono ragazzini in pericolo, ritrovo di balordi e affari sporchi e degrado post industriale: vetri rotti, distese di cemento, grandi leve... continua >>

(15-01-2018)

Sansepolcro: a inizio 2018 prevista l'approvazione per il via dei lavori

Montedoglio, sette anni di attesa Dal disastro al progetto della svolta

di CLAUDIO ROSELLI E CON OGGI sono sette gli anni di distanza dal cedimento della parete di sfioro della diga di Montedoglio, in quella serata di paura e apprensione vissuta dalla popolazione dell'Alta Valle del Tevere tosco-umbra lungo l'asse Santafiora-Gricignano-Pistrino-Piosina. Tutto è ancora fermo a quel 29 dicembre 2010, ma questo... continua >>

(29-12-2017)

Sopralluogo al complesso delle terme di Fontecchio

CITTA' DI CASTELLO IL PRIMO CITTADINO HA INCONTRATO L’IMPRENDITORE FRANCESCO MILLERI, NUOVO AD DI LUXOTTICA

- CITTA' DI CASTELLO - IL RILANCIO del complesso termale di Fontecchio è stato al centro di un summit fra il sindaco Luciano Bacchetta e il manager e imprenditore tifernate, Francesco Milleri, da poco nuovo amministratore delegato del Gruppo Luxottica, che si è fermato qualche giorno in città sfruttando il... continua >>

(28-12-2017)

Città di Castello, l’attrice e' arrivata con le figlie il giorno della vigilia

Natale in famiglia per la Bellucci La diva in citta' sfoggia il nuovo look

- CITTA' DI CASTELLO - NATALE a casa, insieme alla famiglia in Altotevere anche per una delle dive del cinema più amate al mondo: Monica Bellucci. La bellissima attrice è tornata dai genitori Pasquale e Brunella per trascorrere insieme la vigilia e il giorno di Natale. Con lei le figlie... continua >>

(27-12-2017)

Eventi con Locchi e Giulietti

Crisi a Umbertide Il Pd incontra i suoi

- UMBERTIDE - GIORNI di assemblee a Umbertide, con la politica che incontra i cittadini, mentre continuano le reazioni dopo lo scioglimento del consiglio comunale. Questa sera alle 21, al ristorante «Adamo» di Corlo, l'ex sidaco Marco Locchi ha dato appuntamento ai cittadini per spiegare le ragioni della crisi. Domani... continua >>

(27-12-2017)

Cresce il distaccamento dei vigili del fuoco

ANGELI DEL SOCCORSO

- CITTA' DI CASTELLO - IL MINISTERO dell'Interno ha incrementato la dotazione organica del distaccamento permanente dei vigili del fuoco di Città di Castello, (circa mille interventi annui) attribuendogli la nuova classificazione SD3. L'implementazione dovrebbe consistere in una persona in più per turno e anche in nuove dotazioni di mezzi.... continua >>

(22-12-2017)

Shopping di Natale no-stop

CENTRO STORICO NEGOZI APERTI ANCHE DOMENICA

- CITTA' DI CASTELLO - PER GLI ULTIMI acquisti del Natale non solo, come annunciato, i negozi del centro storico di Città di Castello saranno aperti no-stop venerdì, sabato e domenica, ma anche il mercato settimanale del sabato sarà prolungato al pomeriggio. «E' questa l'ultima delle molte e positive novità... continua >>

(20-12-2017)

Gesta Vitellesche a Palazzo Vitelli

GRANDE ARTE IN MOSTRA OTTO CARTONI DEL CICLO PITTORICO

SARÀ inaugurata oggi alle 17.30 a Palazzo Vitelli a Sant'Egidio a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, la mostra degli otto cartoni riferiti al ciclo pittorico delle Gesta Vitellesche che decorano l'omonimo salone, attribuito quanto all'ideazione e alla realizzazione degli affreschi al bolognese Prospero Fontana e... continua >>

(19-12-2017)

Che Tempo Fara'