NOTIZIE LOCALI

Altre News IL CONSIGLIO di Stato, dopo il Tar dell'Umbria, ha riconosciuto 'l'assoluta legittimità'

Gara-rifiuti 'Ha ragione l’Ati'

- CITTA' DI CASTELLO -

IL CONSIGLIO di Stato, dopo il Tar dell'Umbria, ha riconosciuto «l'assoluta legittimità» delle procedure messe in atto dall'Ati 1 per la gara dei rifiuti dell'Alta Umbria. Già nell'ottobre 2016 il Tar dell'Umbria aveva dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Società Esa di Gualdo Tadino che chiedeva di annullare l'avviso di gara riguardante l'individuazione del gestore unico dei rifiuti.
IL GIUDICE amministrativo oltre che dichiarare l'impossibilità da parte di Esa di presentare tale ricorso specificava che il bando non presentava vizi formali nella sua formulazione. Ora anche il Consiglio di Stato dà l'ok. Ed il sindaco Luciano Bacchetta esprime soddisfazione «per l'affermazione del percorso indicato dall'Ati, con la convinzione che a questo punto la gara potrà procedere spedita verso il proprio obiettivo. Ciò dimostra ancora una volta l'assoluta trasparenza delle procedure perseguite da Ati 1».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 13-06-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Che Tempo Fara'