NOTIZIE LOCALI

Altre News Sansepolcro presentato anche l'opuscolo illustrativo del palio. il presidente Casini: 'Una guida utile ai turisti'

Varo per la nuova sede-museo della Societa' dei Balestrieri

CON I TEMPI scanditi dal rullo dei tamburi e dal suono delle chiarine dei musici, la Società dei Balestrieri di Sansepolcro ha dapprima presentato l'opuscolo illustrativo del Palio e poi aperto ai graditi ospiti le porte della sede museo di via della Fonte. Un pomeriggio importante, quello di sabato scorso, per il sodalizio armigero biturgense, iniziato in una sala consiliare di Palazzo delle Laudi gremita per l'occasione e concluso con il brindisi all'aperto. Condotta con la consueta maestria da Michele Foni, la conferenza stampa è stata caratterizzata da un articolato intervento di Dario Casini, presidente della Società dei Balestrieri. «L'opuscolo, che si intitola ‘Il Palio della Balestra-testimone della storia di Sansepolcro' - ha detto Casini - è nato dall'esigenza di creare un prodotto illustrativo che non fosse un depliant e nel contempo nemmeno un libro, ma un qualcosa di esauriente e promozionale. Abbiamo allora deciso di fare una pubblicazione snella, accessibile e di facile consultazione, che deve guidare il turista alla scoperta del Palio e insieme diventare un documento prezioso anche per il biturgense, corredato da stupende immagini della nostra rievocazione storica, grazie al coordinamento di Marcello Piomboni del Foto Club Sansepolcro. Immagini ferme, ma che dicono tutto. Credo quindi che si possa parlare di prodotto di alta qualità. L'allestimento della sede museo - ha proseguito Casini - è un modo per esaltare la bellezza dei locali, ma soprattutto per aprirci ancora di più verso la città. Prova ne sia che di qui a settembre ogni fine settimana - dal venerdì alla domenica - al sede rimarrà aperta. E noi saremo lì ad aspettare turisti e concittadini».
IL SINDACO Mauro Cornioli, diviso a metà fra il ruolo istituzionale e quello di balestriere, ha adoperato in chiave metaforica la terminologia tecnica al momento del saluto finale: «Oggi i balestrieri hanno fatto un 33 pieno, perché si sono dotati di un elegante biglietto da visita con la pubblicazione e hanno aggiunto un ulteriore spazio museale nella già ricca proposta cittadina e per giunta nell'edificio della Casa di Piero». Oltre che con i drappi vinti nel Palio e con i vari riconoscimenti, la sede è stata arredata con i bozzetti degli artisti che avevano preso parte al vecchio concorso, con costumi, con bersagli e frecce di gare passate, con vecchie foto e anche con l'immancabile arma sul banco di tiro.
C.R.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 14-06-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Che Tempo Fara'