NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Martedi' l’assemblea dei soci. Tiepido interessamento di due cordate

Citta' di Castello calcio, ora e' bagarre. A rischio l'iscrizione al campionato

di FABRIZIO PALADINO

- CITTA' DI CASTELLO -
SI STA per aprire una settimana cruciale per il futuro del calcio a Città di Castello. Martedì, infatti, è prevista l'assemblea dei soci del club negli studi dell'avvocato Roberto Bianchi, legale del presidente biancorosso Stefano Caldei.
Oltre a quest'ultimo, saranno presenti gli altri componenti ‘titolari' di quote societarie, a partire dall'imprenditore Giuseppe Ponti. C'è grande attesa tra la tifoseria e non solo in vista di questo passaggio decisivo, visto che nell'occasione si farà il punto sulla situazione anche economica del sodalizio; la Ssd Città di Castello è retrocesso dalla serie D e, al momento, avrebbe diritto a partecipare all'Eccellenza. La squadra, però, non esiste, lo staff tecnico non è stato individuato. Tutto fermo, insomma, proprio perchè ci sono trattative, più o meno avviate, per un eventuale passaggio di proprietà della società. Ma questo non è affatto semplice, pur se esistono almeno due cordate - una tifernate, l'altra del Perugino - che sarebbero intenzionate a prendere in considerazione l'ipotesi.
L'INTERESSE è però tiepido: l'ex presidente di Perugia e Sambenedettese Gianni Moneti, insieme ad Alessandro Gaucci, hanno già avuto contatti con Caldei ma aspettano di sapere quale è la reale situazione economica del club. Con i due personaggi c'è il ds Alvaro Arcipreti, anche se quest'ultimo al momento sta collaborando con l'Avellino. Insomma, gli scenari non sono ancora certi. Esiste l'ipotesi che il Città di Castello possa non iscriversi al prossimo campionato.
Chi osserva gli sviluppi è pure la neonata società del Castello Calcio, guidata dal cavalier Lucio Ciarabelli. Ma non solo. Città di Castello potrebbe «rinascere» anche da una categoria inferiore, magari la Promozione. La Pietralunghese, infatti, sta cercando di vendere il proprio titolo sportivo...
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 19-06-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Sansepolcro, cosi' Carlo Masala: Rischiamo di inquinare i campi

Montedoglio, bagarre piano irriguo Gli agricoltori: un’area abbandonata

di CLAUDIO ROSELLI LE PIOGGE degli ultimi mesi (e non solo) hanno riassestato la situazione in Valtiberina dopo il gran secco dell'estate 2017. Bene Montedoglio, ma non per chi, in zona, all'invaso non è collegato. Procediamo con ordine. I dati pubblicati sul sito www.sangiustinometeo.altervista.org, curato da Mirco Mori, un giovane... continua >>

(22-02-2018)

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'