NOTIZIE LOCALI

Sanità Summit con i vertici sanitari: 'Migliorare l'organizzazione'

Pronto soccorso in emergenza. ‘Servizio al collasso, va intensificato’

- CITTA' DI CASTELLO -

CIRCA 28MILA accessi nel 2016 al pronto soccorso dell'ospedale di Città di Castello: un numero significativo, una mole di prestazioni che ha creato qualche disagio nella gestione dei pazienti. E' stato questo il punto di partenza che ha indotto i sindacati di Cgil, Cisl e Uil (nella foto), a chiedere alla dirigenza sanitaria una serie di aggiustamenti e migliorie alle prestazioni, per evitare disagi futuri a chi ricorre alle cure del pronto soccorso. «Innanzitutto occorre migliorare l'organizzazione e il funzionamento della continuità assistenziale con una intensificazione del servizio al Pronto soccorso in alcuni giorni critici; inoltre creare, sempre nei locali del Pronto soccorso, delle aree protette per i pazienti barellati».
MA NON È TUTTO. Si può fare di più anche in altre questioni: per esempio ripristinare il servizio di mineralogia ortopedica computerizzata all'ospedale di Umbertide che da 38 mesi non funziona e fare una verifica delle liste di attesa per diverse patologie «nelle quali - ricordano i sindacati - nonostante il miglioramento dei livelli organizzativi persistono delle criticità». La delegazione sindacale, che ha incontrato i vertici della Usl 1 tifernate guidati dal dottor Silvio Pasqui, ha evidenziato anche «l'esigenza di svolgere alcune prestazioni di base a livello distrettuale per evitare che i pazienti debbano spostarsi all'interno della Regione ed anche una sistemazione logistica degli accessi esterni all'ospedale». I sindacati di Cgil, Cisl e Uil e quelli dei pensionati (la delegazione era composta da Alessandro Piergentili, Antonello Paccavia, Piergiovanni Egidi oltre a Mencaccini, Venturini, Belletti, Allegria, Campanelli e Pascolini) erano stati invitati a partecipare all'incontro con la direzione del presidio ospedaliero il 13 luglio per approfondire le tematiche evidenziate nella nota che gli stessi avevano inviato dopo l'inaugurazione della nuova struttura (Blocco C) con i locali destinati all'attività ambulatoriale della Breast Unit.
«L'INCONTRO è stato proficuo e positivo, ma le problematiche ancora aperte sono tante così come i piani di azione che sono stati attivati, quindi abbiamo deciso di continuare il confronto in altre convocazioni», spiegano gli esponenti delle organizzazioni sindacali.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 17-07-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Sanità

Struttura all’avanguardia, in arrivo professionisti da Careggi

Centro di specializzazione sportiva. L'ospedale verso il salto qualita'

di CLAUDIO ROSELLI -Sansepolcro-SALTO DI QUALITÀ in vista per l'ospedale della Valtiberina di Sansepolcro legato alla medicina sportiva. A inizio autunno, si parla di settembre, entrerà in attività il centro ad alta specializzazione, con invio in zona dei professionisti da parte dell'ospedale Careggi di Firenze. Il tutto senza alcun onere economico.... continua >>

(03-07-2017)

Confronto con Comune, Regione, Usl, Arpa e associazioni

Diserbanti, summit per la salute. 'Serve il regolamento comunale'

- CITTA' DI CASTELLO - UN'INIZIATIVA pubblica in cui prenderanno parte tutti i soggetti rappresentativi del mondo agricolo e ambientalista, la Regione, l'Usl Umbria 1 e l'Arpa con il Comune con l'obiettivo di avere un quadro chiaro e netto sulla situazione dei fitosanitari e definire una bozza di regolamento da presentare... continua >>

(01-07-2017)

UN DEFIBRILLATORE per due bambine. Un caso rarissimo, quello che è avvenuto nel comune altotiberin

Un defrillatore per due sorelline. Sono affette da cardiopatia

- PIETRALUNGA - UN DEFIBRILLATORE per due bambine. Un caso rarissimo, quello che è avvenuto nel comune altotiberino: due bambine, nate a distanza di qualche anno, presentano lo stesso problema cardiaco. Una situazione che ha visto l'associazione Cardiopatici Alta Valle del Tevere in prima linea per garantire la massima efficienza al... continua >>

(28-06-2017)

ABBIAMO il timore che la riorganizzazione sanitaria in Valtiberina stia comportando una riduzione dei servizi all'ospedale di Sansepolcro

'Troppi tagli all’ospedale' Casucci scrive alla Regione

«ABBIAMO il timore che la riorganizzazione sanitaria in Valtiberina stia comportando una riduzione dei servizi all'ospedale di Sansepolcro». Lo afferma Marco Casucci, consigliere regionale toscano della Lega Nord, che aggiunge: «Per questo, abbiamo deciso di predisporre un atto nel quale chiediamo al presidente Enrico Rossi di chiarire alcuni aspetti in... continua >>

(28-06-2017)

Sansepolcro: presentato il nuovo referente per la vallata

'Immutati i servizi della sanita'. ' Le garanzie arrivano dal distretto

«POSSO GARANTIRE che le unità funzionali e i servizi rimarranno immutati: alludo quindi a tossicodipendenze, dipartimento di salute mentale, consultorio e parte socio-sanitaria». Si rivolge all'utenza della Valtiberina Toscana il dottor Marco Baldi, 58 anni, nuovo referente di zona del distretto che comprende anche Arezzo e il Casentino nell'ambito dell'Asl... continua >>

(23-06-2017)

UNA CONSULTAZIONE attorno all'ospedale e ai servizi sanitari

La Lega Nord: 'Consultazione popolare sull’ospedale'

- CITTA' DI CASTELLO - UNA CONSULTAZIONE attorno all'ospedale e ai servizi sanitari: cosa ne pensano i cittadini? La Lega Nord di Città di Castello lancia una consultazione popolare attorno alla struttura sanitaria e alle risorse umane con l'idea di poter migliorare questa realtà. «Cosa ne pensi dei servizi dell'ospedale tifernate?»:... continua >>

(22-06-2017)

Che Tempo Fara'

Sansepolcro Tempo Min Max
venerdì 15 34
sabato 15 34
domenica 17 34