NOTIZIE LOCALI

Cronaca L’area e' ora soggetta a bonifica per il rilascio di fibre di amianto

Discarica abusiva alla ex fungaia. Avvisi di garanzia per i proprietari

di CLAUDIO ROSELLI
- SANSEPOLCRO -
AVVISO DI conclusione delle indagini e avviso di garanzia. La notifica della Procura di Arezzo è indirizzata ai proprietari dell'area nella quale operava la fungaia di Gricignano a Sansepolcro: sei ettari fra vecchio impianto ed ex essiccatoio del tabacco, nuovo stabilimento e serra, tutti sottoposti a sequestro lo scorso dicembre, poiché l'allora corpo forestale dello Stato e l'Arpat avevano rilevato la progressiva trasformazione del sito in una sorta di discarica a cielo aperto con rifiuti tossici e pericolosi. ORA, QUINDI, si procederà con l'azione penale nei confronti di coloro che hanno la disponibilità dell'area per il reato di deposito incontrollato e abbandono degli scarti, compresi quelli non nocivi, riconducibili sia al ciclo produttivo dell'azienda, che per anni ha prodotto funghi champignon, sia alla forte tormenta di vento del 5 marzo 2015, che ha provocato la rottura delle coperture dei capannoni con dispersione di materiale contenente eternit. I destinatarie dei due avvisi hanno ora trenta giorni per rispondere e fornire le controdeduzioni: a quel punto, la Procura deciderà per il loro eventuale rinvio a giudizio. L'indagine è stata condotta a suo tempo dal Pm Angela Masiello. Nei mesi scorsi è iniziata anche l'attività di messa in sicurezza della zona da parte del Comune di Sansepolcro. Al momento, l'amministrazione ha eseguito solo un primo intervento; qualora non dovessero provvedere i proprietari, sarà ancora Comune ad accollarsi i lavori e gli oneri della bonifica. La fungaia di Gricignano è chiusa dalla fine del 2010: in questo lasso di tempo, si è accumulato di tutto. Il problema più importante e urgente è rappresentato dalle coperture in eternit dei capannoni, danneggiate in gran parte che ha rilasciato, nell'aria e nel suolo, un ingente quantitativo di fibre. Non a caso, la visione dall'alto dello stabile offre l'immagine di una vera e propria groviera. Quanto agli altri rifiuti, è stata rilevata la presenza di migliaia di metri cubi di substrati organici, cartoni, plastiche, legno, polistirolo, materiali isolanti, carta catramata, bidoni di olio combustibile e altro materiale di varia natura. Tutti gli immobili del complesso si presentano in condizioni fatiscenti e liberamente accessibili, nonostante l'area sia stata classificata come pericolosa anche dalle autorità tecniche. A quel punto, l'apposizione dei sigilli e l'isolamento erano divenuti un passaggio scontato.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 10-08-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Cronaca

Umbertide, l’infortunio in un’azienda che fa prodotti di norcineria

Operaio incastrato nel macchinario Salvato: ora e' ricoverato in ospedale

- CITTA' DI CASTELLO - LO SPAVENTO è stato grande e durante le prime e concitate fasi di soccorso non è mancato il timore per un trauma grave. Poi con il passare delle ore il sospiro di sollievo dei colleghi e dei proprietari dell'azienda. E' questa la sintesi dell'incidente sul... continua >>

(11-08-2017)

PREVENZIONE TELEFONATE A DOMICILIO CON LA SCUSA DELL’INCIDENTE STRADALE A UN PARENTE

Truffe agli anziani: 'Attenti ai finti carabinieri'

- CITTA' DI CASTELLO - TRUFFE agli anziani, altri due casi sono stati registrati in questi giorni a Città di Castello ai danni di persone anziane: stavolta a metterle in pratica sono stati ‘finti carabinieri' che hanno telefonato al domicilio delle persone col solo scopo di derubarle. LA MODALITÀ è... continua >>

(11-08-2017)

Ad Anghiari paura nel primo pomeriggio. Nessun danno alle persone

Tromba d’aria, 5 minuti d’inferno. Scoperchiato tetto di case popolari

di CLAUDIO ROSELLI CINQUE MINUTI soltanto, ma di inferno vero. Cinque minuti con il fiato sospeso, quelli che hanno vissuto i residenti di una zona della parte alta di Anghiari sulla quale poco dopo le 14 di ieri si è abbattuta una violenta tromba d'aria. I danni maggiori li ha... continua >>

(11-08-2017)

Il presidente della commissione Esteri: il Papa non vuole i trafficanti

Migranti, Casini loda il codice Ong. 'I cattolici stanno con Minniti'

ROMA CONVINTO anzi «arciconvinto» che il codice di comportamento per le Ong sia «sacrosanto», determinato ad appoggiare «senza se e senza ma» la svolta di Minniti sull'immigrazione «che sta producendo ottimi risultati», di fronte a voci critiche che si levano dal mondo cattolico, Pier Ferdinando Casini, presidente della Commissione Affari... continua >>

(10-08-2017)

Servono 12 milioni di euro per rimettere a posto l’immobile

L’ex ospedale e' totalmente inagibile. Pericolo per l’incolumita' pubblica

- CITTA' DI CASTELLO - A META' giugno era spuntato un mini cantiere per la messa in sicurezza urgente di alcune parti pericolanti, a distanza di neanche due mesi l'ex ospedale è stato ufficialmente dichiarato inagibile. Troppo pericoloso. Nel tempo erano stati tanti i cittadini e le associazioni a segnalare... continua >>

(09-08-2017)

ERA FINITA agli arresti domiciliari

Spaccio davanti alle figlie minori. La mamma ammette tutto

- CITTÀ DI CASTELLO - ERA FINITA agli arresti domiciliari perché, secondo la polizia, insieme al marito spacciava droga all'interno della loro casa di Città di Castello in presenza delle loro due figlie minorenni che gli sono state tolte quando sono stati arrestati. Ieri mattina, accompagnata dal suo avvocato Cinzia... continua >>

(09-08-2017)

Due imprese su quattro chiuderanno. Forse in salvo 31 posti

Imprenditore suicida, aziende in tilt. Il dramma di centoventi dipendenti

- UMBERTIDE - HA DUE FACCE, entrambe tremende, la tragedia che in questi giorni ha scosso Umbertide. Una è quella della famiglia dell'imprenditore Gabriele Bartolini, che piange il proprio caro che si è tolto la vita, l'altra è quella degli operai, tanti, che si trovano oggi in mezzo ad una... continua >>

(08-08-2017)

Il rito funebre

Eliana Pirazzoli Il cordoglio dell’intera citta'

- CITTA' DI CASTELLO - C'ERA tutto l'affetto del suo mondo a circondare Eliana Pirazzoli, la decana dei giornalisti tifernati, storica corrispondente del «Messaggero», nei funerali che sono stati celebrati ieri mattina. Nel santuario della Madonna delle Grazie, attorno ai familiari si è stretta la gente di San Giacomo, con... continua >>

(08-08-2017)

ANGHIARI IL PUNTO DELLA SITUAZIONE IN UN INCONTRO CONVOCATO DAL PD

Pesticidi, tra regolamenti e polemiche

L'IMPIEGO dei fitofarmaci in agricoltura, già cavallo di battaglia nella campagna elettorale dei Comuni valtiberini che lo scorso anno sono andati al voto, è stato ripreso venerdì sera ad Anghiari, nel corso di un incontro organizzato dal Partito Democratico. Per l'occasione, era ospite Benedetta Barberi Nucci, vicesindaco del vicino Comune... continua >>

(08-08-2017)

LUTTO IN CITTA’ UNA GIORNALISTA DI RANGO, INTELLETTUALE RAFFINATA E ACUTA

Cordoglio per la scomparsa di Eliana Pirazzoli

- CITTA' DI CASTELLO - LA CITTA' perde un altro pezzo di storia. Se n'è andata Eliana Pirazzoli, giornalista, intellettuale raffinata e acuta che ha raccontato per anni Città di Castello e l'Umbria. Eliana era nata nel 1922 ed era iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria da 50 anni. E'... continua >>

(07-08-2017)

Che Tempo Fara'

Sansepolcro Tempo Min Max
domenica 16 23
lunedì 13 24
martedì 13 26