NOTIZIE LOCALI

Cronaca Ad Anghiari paura nel primo pomeriggio. Nessun danno alle persone

Tromba d’aria, 5 minuti d’inferno. Scoperchiato tetto di case popolari

di CLAUDIO ROSELLI
CINQUE MINUTI soltanto, ma di inferno vero. Cinque minuti con il fiato sospeso, quelli che hanno vissuto i residenti di una zona della parte alta di Anghiari sulla quale poco dopo le 14 di ieri si è abbattuta una violenta tromba d'aria. I danni maggiori li ha subiti il tetto delle case popolari di via del Carmine (otto appartamenti e una ventina di abitanti in totale, compresi alcuni con problemi fisici), che è stato letteralmente scoperchiato per metà dalla tormenta in atto: il vento si è infilato sotto il rivestimento in carta catramata e ha scaraventato le tegole fino a una distanza di cento metri. Panico totale in quei pochi istanti, nei quali ieri si è concentrato il passaggio del maltempo: è andata bene che nessuno si trovava fuori, altrimenti avrebbe seriamente rischiato il peggio, se soltanto di pensa che i pezzi di copertura si sono riversati sulla stradina sottostante, sul giardino dell'edificio e persino sul parcheggio adiacente alla strada che conduce al santuario della Madonna del Carmine. MA I DANNI non si sono limitati al tetto: è stata rovinata una piccola vettura per disabili e la traiettoria in diagonale delle tegole ha finito con lo spedire i detriti all'interno di alcune villette nell'adiacente via della Vigna, caratterizzata dalla presenza di costruzioni edili di pregio. In una di queste, un'Audi station wagon è stata ridotta con il lunotto fracassato e altre gravi ammaccature. Stefano Macchiavelli vive a Roma, ma in questi giorni è a casa della madre, che occupa uno degli appartamenti del blocco di case popolari; con la scopa in mano, assieme ad altre due persone, sta ripulendo il piazzale e mostra nel proprio telefonino il video di quanto accaduto, dal momento che è riuscito a registrare i momenti più critici della breve ondata: «Il vento è stato forte, ma non ai livelli del 5 marzo di due anni fa a Sansepolcro - ha premesso Macchiavelli - ed è anche per questo che non si capisce il motivo per cui l'unico tetto a saltare sia stato il nostro, tanto più che anche lo scorso anno era successa la stessa cosa. Evidentemente, qui c'è qualcosa che non va». LAVORI ESEGUITI MALE, quindi? Non lo dice espressamente, il signore avvicinato, ma a essere chiamato in casa è Arezzo Casa, proprietario dell'immobile subito contattato dal vicesindaco di Anghiari, Claudio Maggini, che è corso immediatamente sul posto: «Li sto chiamando - ha detto Maggini - perché quanto prima questa situazione deve essere chiarita. Non è possibile continuare a rischiare come abbiamo fatto oggi». Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco di Sansepolcro, che hanno rimesso in sicurezza i punti più delicati: gli appartamenti sono tutti agibili, anche senza tegole sul tetto. Verso le 16, il sole era tornato a farsi sentire. Nel frattempo, Maggini riceve un'altra chiamata: il forte vento ha scoperchiato una parte della tribuna dello stadio «Saverio Zanchi» e abbattuto un paio di alberi nella stessa area sportiva.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 11-08-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Cronaca

Citta' di Castello: il gruppetto fermato dai carabinieri

Minorenni sui tetti degli ex Molini Gioco pericoloso o Blue Whale?

– CITTA’ DI CASTELLO – LA BLUE Whale si sta diffondendo pericolosamente anche in Umbria? Cosa spinge i ragazzi, minorenni, in cima ad un tetto in bilico nel vuoto? Molte le domande alle quali, con indagini coperte da massimo riserbo, cercano di rispondere in queste ore i carabinineri di Città di Castello dopo... continua >>

(15-01-2018)

Arriva la videosorveglianza

MONTONE IN CANTIERE TANTI LAVORI SU STRADE E ILLUMINAZIONE

– MONTONE – TANTI I LAVORI che riguarderanno Montone nel 2018. Ad annunciarlo l’amministrazione comunale che ha stanziato quasi 240mila euro. LA LISTA comprende il rifacimento della pubblica illuminazione con lampade a risparmio energetico della Rocca di Braccio e del chiostro della chiesa di San Francesco; la manutenzione straordinaria del cimitero; il rifacimento dell’impianto... continua >>

(13-01-2018)

Ricerche senza sosta. Gli amici: E’ un ragazzo tranquillo

In ansia per il sedicenne scomparso Nessuna notizia da dieci giorni

– UMBERTIDE – «UN RAGAZZO tranquillo che frequenta regolarmente la scuola, gli amici della sua età, uno come tanti altri». Chi conosce bene il sedicenne di Umbertide che dal 4 gennaio manca da casa ne parla così. Dalle parole degli insegnanti e degli amici emerge il profilo di un adolescente normale, nel senso migliore del termine, con un... continua >>

(13-01-2018)

Insospettiti da un furgone, li aspettano al varco: due arrestati

Ladri in trappola dopo il furto Alla porta trovano i carabinieri

di CLAUDIO ROSELLI LI HANNO attesi al varco – come si dice in gergo – per poi sorprenderli con le mani nel sacco e arrestarli. Nottata movimentata, quella fra giovedì e ieri, per i carabinieri della Compagnia di Sansepolcro, anche se il fatto è avvenuto nella parte terminale del territorio comunale di Anghiari, vicino a Le Ville... continua >>

(13-01-2018)

Ha 17 anni ed E' scomparso il 5 gennaio. Le ricerche della Polizia

Litiga per la scuola e scappa di casa Ore di angoscia per un ragazzino

– UMBERTIDE – HA LASCIATO un biglietto ed è scomparso ormai da una settimana. Sono giorni terribili per una famiglia che risiede a Umbertide: il figlio, un ragazzo di appena 17 anni, da circa una settimana non si trova e non fornisce notizie di sé. La madre ne ha denunciato la scomparsa alla Polizia di Città di... continua >>

(12-01-2018)

Noi uomini duri, il ricordo di Brandinelli. Le riprese a Sansepolcro

Ero il figlio di Novello Novelli sul set di quel film di trent’anni fa

di CLAUDIO ROSELLI «HO APPRESO la triste notizia con gran dispiacere, sia per la persona che era, sia perchè a lui è alla fine legata la parentesi più bella della mia gioventù». Il ricordo di Novello Novelli – l’attore, caratterista e impresario teatrale scomparso l’altro ieri nella sua Poggibonsi all’età di quasi 88 anni – nelle parole di Francesco... continua >>

(12-01-2018)

Gravissimo un trentaseienne. L'incidente sulla Tiberina 3Bis

Travolto da un'auto lungo la Statale prima del Cenone di San Silvestro

- CITTA' DI CASTELLO - E' RICOVERATO in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell'ospedale tifernate a causa di un politrauma con fratture multiple, il trentaseienne che la sera del 31 dicembre è stato centrato da una vettura lungo la statale Tiberina tre Bis all'altezza della frazione di San Maiano.... continua >>

(02-01-2018)

Paura per una bambina ferita da un petardo

CITTA' DI CASTELLO USTIONE DI PRIMO GRADO E LIEVI BRUCIATURE. NON È STATA RICOVERATA

- CITTA' DI CASTELLO - DIMINUISCONO i feriti per i botti di San Silvestro: per il quinto anno consecutivo il fenomeno è stato circoscritto grazie anche alle numerose campagne di sensibilizzazione. Nell'ospedale di Città di Castello una bimba di 8 anni è stata medicata dopo essere stata colpita da piccolo... continua >>

(02-01-2018)

Gestione dell'acqua, ora e' bagarre Una concessione che fa discutere

SANSEPOLCRO LA GIUNTA COMUNALE ACCUSA

INIZIA il nuovo anno e il Comune di Sansepolcro scende subito in guerra sul versante dell'acqua. Non bastassero gli aumenti di luce, gas e pedaggi autostradali, per l'utenza di Nuove Acque è in arrivo un 5% in più nelle tariffe che si aggiunge al 3,8% applicato nel 2017. Non solo:... continua >>

(02-01-2018)

Pronto il dossier per gli inquirenti. Fulceri e Prosperi nel mirino

Spy story ad Aboca, furia Mercati Il patron chiede i danni d’immagine

di FABRIZIO PALADINO TRADITO da quello che considerava l'uomo immagine dell'azienda (Sergio Fulceri) e dal «fattore» di Aboca, Mario Prosperi. Ora lui, Valentino Mercati, vuole giustizia. E in questa settimana - come ha già dichiarato - presenterà un esposto-denuncia ai carabinieri per fare completa luce sulla spy story all'interno dell'impresa che... continua >>

(02-01-2018)

Che Tempo Fara'