NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca Solo tre non dolosi. Un numero cosi' alto non si verificava dal 1990

Triste record di incendi boschivi Ben 14 da marzo a settembre

di CLAUDIO ROSELLI DA UN QUARTO di secolo, la Valtiberina Toscana non viveva un'estate di lavoro sul versante degli incendi boschivi. Possiamo già tranquillamento stilare il bilancio, dal momento che il 15 settembre sono cessati l'emergenza e i servizi di prontezza operativa. Dati alla mano, da marzo a settembre sono stati in totale 14 i focolai divampati nel comprensorio (non accadeva dal 1990) e quasi tutti di matrice dolosa, salvo tre casi: due di piante cadute sui cavi dell'alta tensione e uno di un fulmine. «Senza dubbio - commenta il dottor Claudio Nocentini, responsabile antincendio dell'Unione dei Comuni - è stata una stagione difficoltosa a causa dell'andamento climatico, seppure il nostro territorio possa ritenersi fortunato rispetto ad altri della provincia e della regione e quindi la situazione abbia sempre viaggiato sui binari della sostanziale tranquillità. I roghi più vasti - e quindi meritevoli di citazione - sono i due divampati nella zona di Sovaggio, a Caprese Michelangelo e quello lungo la strada di Montecasale a Sansepolcro, compresi nel periodo luglio-agosto. Gli altri hanno interessato perlopiù superfici di sottobosco, senza arrecare danni particolari alla vegetazione o incidere più di tanto, mentre nei tre incendi sopra ricordati sono bruciati boschi e vecchi oliveti, anche se comunque le aree agricole sono state intaccate solo marginalmente». LA «TASK FORCE» che mettete in piedi ogni anno ha funzionato? «Come sempre, i volontari del gruppo comunale di protezione civile Sansepolcro-Alto Tevere hanno provveduto all'avvistamento dalle tre torrette nelle località di Poggio Rosso (Pieve Santo Stefano), Spicchi (Anghiari) e Belvedere (Citerna e Monterchi), mentre il pattugliamento era garantito dalle squadre di pronto intervento del nostro ente, che sono tre, per un totale di 15 uomini, non dimenticando la terza fondamentale componente, quella dei vigili del fuoco, che hanno la competenza ogni qualvolta le fiamme rischiano seriamente di attaccare infrastrutture viarie e nuclei abitati; la direzione delle operazioni antincendio boschive è affidata invece ai nostri tecnici». GLI OPERAI dell'Unione hanno lavorato anche altrove? «Sì, purtroppo l'estate si è rivelata caldissima anche per gli incendi in Toscana e le squadre dell'Unione dei Comuni hanno potuto mettere la loro competenza a disposizione anche di altri luoghi, vedi Terontola, Piancastagnaio, la Lucchesia e Civitella Paganico, dove il fuoco non ha assolutamente scherzato».
tratto da La Nazione

Inserita il : 21-09-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

Bossari, trionfo umbro al Grande Fratello Che venga qui a celebrare le nozze

LA STORIA IL CONDUTTORE HA CASA NEL TIFERNATE

- CITTA' DI CASTELLO - QUELLA di Daniele Bossari è una vittoria anche un po' umbra, almeno nell'affetto che lega lui e la moglie Filippa Lagerback a questa terra, e precisamente a Città di Castello dov'è nata la figlia Stella. E in queste ore, dopo la vittoria di Daniele al Gf... continua >>

(06-12-2017)

Lo potete leggere anche nelle interviste

La citta' e' rimasta di stucco

Lo potete leggere anche nelle interviste pubblicate in questo pagina: il gesto della donna che ha cercato di uccidersi per lavoro, rinunciando alla vita anche se questo significava rinunciare ai figli e agli affetti più profondi, ha suscitato sgomento a Sansepolcro soprattutto per le implicazioni sociali che l'episodio si porta... continua >>

(06-12-2017)

I commercianti tifernati rimborsano anche il parcheggio ai clienti

Si accende il Natale in citta' Luminarie nuove e quattro alberi

CITTA' DI CASTELLO - DALLO SCORSO fine settimana a Città di Castello è ufficialmente arrivato il Natale. Due gli appuntamenti a suggello di questo momento: l'accensione delle luminarie in centro storico e l'inaugurazione della Mostra d'Arte Presepiale nella cripta del Duomo, dove sono esposte 200 opere ispirate all'arte del Presepe.... continua >>

(05-12-2017)

Capodanno di sangue in piazza Accoltellatore condannato a 4 anni

UMBERTIDE RAGAZZO CON IL POLMONE PERFORATO

- PERUGIA - QUATTRO anni di reclusione. E' questa la sentenza di condanna che il giudice Lidia Brutti ha emesso nei confronti di un 25enne di origine albanese che la notte di capodanno dello scorso anno, accoltellò due ragazzi in piazza a Umbertide. Per lui, difeso dagli avvocati Daniela Paccoi... continua >>

(29-11-2017)

L'adolescente ucciso dall'ecstasy. Lo spacciatore vuole patteggiare

L'appello dei genitori di Lucaccioni Giustizia per il nostro Lamberto

- CITTA' DI CASTELLO - «NO, NON POSSIAMO accettare che passi il messaggio che di fronte a comportamenti così scellerati vi sia l'impunità. Occorre una risposta netta affinché tutto ciò non si ripeta e nessuna famiglia debba più subire, impotente, una tragedia che qualcuno vorrebbe liquidare come un semplice incidente... continua >>

(28-11-2017)

La Lega interroga il Comune: ‘Le famiglie sono preoccupate

Scabbia a scuola, protesta e polemica Genitori avvertiti con ritardo

- CITTA' DI CASTELLO - «I GENITORI sono stati avvertiti con ritardo del caso di scabbia in una scuola». Riccardo Augusto Marchetti, capogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale, non usa mezzi termini per portare la questione fra i banchi della massima assise consiliare con una interrogazione urgente che nasce... continua >>

(24-11-2017)

Montedoglio, atteso il si definitivo da Roma

CITTA' DI CASTELLO PROGETTO-SICUREZZA

 IL PROGETTO esecutivo per il ripristino della soglia sfiorante dello scarico di superficie della diga di Montedoglio, sul Tevere, è interamente depositato a Roma, da dove si attende il definitivo via libera. A dirlo è stato il neo-presidente dell'Eaut (Ente Acque Umbre Toscane) Domenico Caprini durante il summit che si... continua >>

(22-11-2017)

Falsi addetti Aimet e potenziali truffatori L'azienda lancia di nuovo l'allarme

UMBERTIDE IL RAGGIRO SULL'USCIO DI CASA

- UMBERTIDE - NON BASTAVANO i furti a raffica nelle case: ora gli altotiberini hanno a che fare con i truffatori travestiti da operatori Aimet. L'importante azienda attiva nel campo dei servizi energetici torna a lanciare l'allarme (come già fece nel luglio del 2016): occhio a chi offre sconti su bollette... continua >>

(22-11-2017)

Il percorso doveva essere pronto l'anno scorso

LA PISTA-FANTASMA

- CITTA' DI CASTELLO - «A CHE PUNTO sono i lavori della pista ciclabile lungo il Tevere?». La risposta arriverà dall'apposita commissione con i tecnici, che analizzeranno lo stato dell'arte della infrastruttura viaria a fianco del fiume. Il via libera all'incontro è arrivato durante l'ultima seduta del Consiglio comunale, quando... continua >>

(17-11-2017)

Un defibrillatore in tutte le scuole

CITTA' DI CASTELLO SALVAVITA NEGLI ISTITUTI E NELLE PALESTRE DEGLI STUDENTI

- CITTA' DI CASTELLO - SI È CONCLUSO con la consegna dei defibrillatori ai due circoli didattici della città, il progetto «Città di Castello ci sta a cuore, un defibrillatore in ogni scuola e in ogni palestra» portato avanti dall'associazione «Amici del Cuore». Ora tutte le scuole del Comune e... continua >>

(16-11-2017)

Che Tempo Fara'