NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca Sospeso l’utilizzo degli impianti per chi non e' in regola con i pagamenti

Fusione, Polisport fa quadrare i conti Adesso scatta il recupero crediti

- CITTA' DI CASTELLO -
A CHE PUNTO è la fusione per incorporazione tra Sogepu e Polisport? E i debiti? Si è parlato di tutto questo nel corso della commissione controllo e garanzia. Durante la seduta Angelo Monaldi, presidente di Polisport (intervenuto insieme a Simonetta Pordoli, membro del Cda), ha aggiornato la situazione: «Abbiamo deciso di rateizzare le pendenze della passata stagione (2016/2017), sospendendo l'utilizzo per chi non è in regola e firmando convenzioni brevi, così da far rispettare le scadenze (31 ottobre, 31 dicembre, 30 giugno). Finora - ha precisato - questo sistema ha funzionato e non risultano situazioni anomale. Per i debiti, cosidetti storici, abbiamo attivato la procedura legale di recupero crediti». ECCO I CONTI e le prospettive di Polisport in vista della fusione con Sogepu che in realtà è già partita: «Per esempio è già avvenuto il distaccamento del personale amministrativo di Polisport a Sogepu; è stata riclassificata la struttura contabile e definito un budget di gestione, perché Polisport - ha detto il presidente di Sogepu Cristian Goracci - soffre dei crediti, ma anche dei molti investimenti fatti, a volte sopra le forze. Ora stiamo lavorando per un nuovo equilibrio finanziario attraverso la riqualificazione dei consumi termici o elettrici, la certificazione di qualità, una strategia di marketing. Dal prossimo esercizio tanti indicatori miglioreranno anche perché, dal 2016, è stato fatto un lavoro impeccabile». NEL CORSO della riunione dell'organismo, presieduto da Riccardo Marchetti, è intervenuto anche l'assessore allo sport Massimo Massetti che ha confermato: «Le società hanno pagato il pregresso del 2016-2017, comprendendo che le condizioni sono mutate per tutti tranne che per gli utenti, dato che le tariffe sono rimaste invariate». Durante il dibattito che si è sviluppato sul delicato argomento alcuni membri dell'opposizione hanno chiesto conto dei crediti storici- 437 mila euro non riscossi- e del piano di organizzazione trasparente del quale Goracci ha detto «di averne affidato la redazione ad un soggetto terzo. ALL'ESITO di questo passaggio, ravvicinato, formuleremo una visione complessiva di assetti e prospettive nel quadro della fusione e la produrremo al consiglio comunale, che farà le sue valutazioni». Infine lo stesso assessore Massetti ha ribadito che «in vista della prossima stagione sono previsti investimenti per il miglioramento degli impianti di tutta la cittadella dello sport». Cristina Crisci
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 27-09-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

Sansepolcro: l'uomo al telefono da Arezzo ha allertato i soccorsi

Tenta il suicidio, l'ex da' l'allarme Salvata in extremis dai carabinieri

di CLAUDIO ROSELLI PROBLEMI di natura sentimentale all'origine del tentato suicidio dell'altra sera a Sansepolcro? Pare proprio questa la causa che può aver indotto una donna a farla finita, ingerendo una notevole quantità di farmaci e rischiando seriamente la vita, al punto tale che nella giornata di ieri era ancora... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'