NOTIZIE LOCALI

Cronaca Sansepolcro, Giunti attacca, ma Guerrini ribatte: e' razzismo

Anziani adescati dalle straniere. E' bagarre in consiglio comunale

di CLAUDIO ROSELLI
«LE DONNE di colore adescano gli attempati della città» attacca Forza Italia. «Sì, ma sono anche questi uomini che ne vanno alla loro ricerca», ribatte «Insieme Possiamo». Si sono alzati i toni della «battaglia dialettica» che si è scatenata in consiglio comunale a Sansepolcro nel momento in cui è stata discussa la mozione (poi bocciata con i voti della maggioranza e di Pd-InComune e il solo consenso della Lega Nord, oltre che del proponente) sulla situazione relativa agli immigrati richiedenti asilo, presentata da Tonino Giunti di Forza Italia che chiedeva un controllo sui numeri degli stranieri presenti. E così le classiche battute da bar si sono sentite anche in sede istituzionale, fra gli scranni del Comune. Tonino Giunti, nel documento presentato, parla di «ragazze nere che cercano di avvicinare con fare provocatorio anche persone di una certa età per invitarle ad approcci sessuali; avance che avvengono nei parcheggi e nelle vie trafficate di Sansepolcro, con la scusa di vendere piccola mercanzia». Giunti riconosce anche le responsabilità di chi accetta questi approcci. Pronta la replica di Guido Guerrini, consigliere di maggioranza del gruppo «Insieme Possiamo», esponente di spicco di Rifondazione Comunista: «Nel dibattito ho evidenziato la parzialità e il velato razzismo su questa mozione. Ho poi fatto presente che non si faceva cenno al fatto che sarebbe necessario attivare le forze dell'ordine per fermare certi tipi di traffici, prostituzione compresa. Così, ho invitato il consigliere Giunti a ritirare l'atto perché era assolutamente inutile votarlo, ma questo non significa che né io sottoscritto né la maggioranza consiliare abbiano bocciato l'atto perché riteniamo che debbano arrivare a Sansepolcro orde di ospiti». IL TERMINE «ragazze nere» a Guerrini non è proprio piaciuto: «E' vero che queste ragazze si offrono - sottolinea Guerrini - ma è altresì innegabile che vi sia chi è disposto ad andare con loro: uomini anziani, ma anche sulla sessantina». E ha portato come esempio un episodio nel quale si è involontariamente imbattuto: quello di un uomo che stava trattando con una delle ragazze fino a quando non sono intervenute le forze dell'ordine. I RICHIEDENTI asilo presenti al momento a Sansepolcro sono una cinquantina, poco meno di cinque ogni mille abitanti, limite massimo consentito anche se, per esempio, a Badia Tedalda è stato di netto superato. Giunti ha chiesto di non superare questi numeri e il sindaco Mauro Cornioli ha promesso il suo impegno. «Non capisco allora perché, se il sindaco ha detto di aver già fatto le cose che ho chiesto, sia stata respinta questa mozione», ha concluso Giunti, dimostrando il suo disappunto.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 28-09-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Cronaca

Sansepolcro, quarantenne fermato dopo l'ennesima aggressione

Botte da orbi agli anziani genitori Poi li minaccia di morte: arrestato

di CLAUDIO ROSELLI SOLDI ESTORTI in continuazione ai genitori con le buone e molto spesso con le cattive maniere. Stavolta, arrivando persino alla minaccia più grave che possa esistere. Una brutta storia che andava avanti da undici lunghi anni: l'ultima circostanza è stata la classica goccia che ha fatto traboccare... continua >>

(12-12-2017)

Donata apparecchiatura ai pompieri E la termocamera evita un'esplosione

SANSEPOLCRO SUBITO UTILIZZATA IN POCHE ORE

UN'APPARECCHIATURA nuova, appena donata e che subito si è rivelata provvidenziale nella tarda serata di domenica. Stiamo parlando della termocamera in dotazione al distaccamento dei vigili del fuoco di Sansepolcro. E' stata appunto la neonata associazione «Amici dei vigili del fuoco» a raccogliere i proventi (come si ricorderà, la costituzione... continua >>

(12-12-2017)

Respinta l’istanza di fallimento. La Cgil segue da vicino la vicenda

Ex dipendenti Boninsegni, che beffa Pagheranno pure le spese processuali

di CLAUDIO ROSELLI RIMANERE senza lavoro, con il rischio di non riscuotere quanto dovuto e ora anche con le spese processuali a carico. È la sorte degli ex dipendenti della ditta Boninsegni di Sansepolcro, concessionaria Fiat, Alfa Romeo e Lancia (con sedi anche ad Arezzo e a Città di Castello) che... continua >>

(07-12-2017)

Tre ospedali premiati con i bollini rosa

A misura di donna

- CITTA' DI CASTELLO - TRE GLI OSPEDALI in rosa della Usl Umbria 1 che ieri a Roma hanno ricevuto da Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna, il riconoscimento dei bollini rosa, valido per il biennio 2018-2019, per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali... continua >>

(06-12-2017)

Salvata in extremis da due carabinieri eroi

Perdo il lavoro, mi uccido

di CLAUDIO ROSELLI LA PAURA di essere licenziata e di perdere quindi il posto di lavoro. Così aveva scritto nella lettera che avrebbe dovuto spiegare il suo disperato gesto. È stata quindi con ogni probabilità questa la molla che ha fatto scattare il proposito suicida nella mente di una di una... continua >>

(06-12-2017)

Mai arrendersi alla malattia. Il ricavato finanziera' la ricerca

La grinta di Silvana in un calendario Dodici mesi per sorridere alla vita

- CITTA' DI CASTELLO - «IL CANCRO mi ha messo paura solo una volta, poi ho deciso di combatterlo, sempre col sorriso», dice Silvana Benigno, 48 anni, che ha realizzato un calendario per finanziare la ricerca contro una malattia che combatte da due anni con tutta la forza che ha. Silvana,... continua >>

(05-12-2017)

Addio alla nonna-record della vallata Aveva da poco compiuto 107 anni

SANSEPOLCRO FATALE UN MALORE IMPROVVISO

SE N'È ANDATA Leonora Palazzeschi, la «nonna» per eccellenza di Sansepolcro e della Valtiberina Toscana, in quanto era la residente più anziana in assoluto dell'intero comprensorio; l'ultimo invidiabile traguardo anagrafico lo aveva tagliato poco più di 40 giorni fa, quando era arrivata a festeggiare la bella età di 107 anni,... continua >>

(04-12-2017)

E' stato fotografato ieri sera attorno alle 20 da numerosi passanti

Cinghiali ‘a spasso’ vicino alla pizzeria E il web impazzisce

UN CINGHIALE è stato fotografato ieri sera attorno alle 20 da numerosi passanti in località Cerbara di Città di Castello lungo la strada «Tiberina 3 bis». L'animale si aggirava nei pressi di una pizzeria che si trova proprio lungo la strada e la foto postata nei social ha fatto il... continua >>

(01-12-2017)

La tragedia del ‘Cocoricò’ dove perse la vita il giovane tifernate

Fu lui a vendere la droga a Lamberto Ora patteggia due anni e mezzo

- CITTA' DI CASTELLO - DUE ANNI E MEZZO di reclusione. E' questa la pena a cui è stato condannato il ventiduenne di Città di Castello colpevole di aver venduto la dose di ecstasy che all'alba del 19 luglio del 2015 uccise il giovanissimo Lamberto Lucaccioni dopo una nottata passata... continua >>

(01-12-2017)

Dammi i soldi, tensione e urla al centro di accoglienza

CAPRESE MICHELANGELO PROTAGONISTA UNA COPPIA NIGERIANA, LETTERA AL PREFETTO

- CAPRESE MICHELANGELO - ACQUE AGITATE nei giorni scorsi al centro di accoglienza per stranieri di Zenzano a Caprese Michelangelo. Protagonista dell'episodio, una coppia di nigeriani (34anni lui, 32 lei) che sono ospitati da un anno e che attendono il riconoscimento di richiedenti asilo. Alla riunione per la consegna dei «pocket... continua >>

(01-12-2017)

Che Tempo Fara'