NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Trestina: la societa' assicura piena collaborazione con le autorita'

Color-glass e tutela dell'ambiente Siamo un'azienda sostenibile

- CITTA' DI CASTELLO - «NON E' VERO che la conferenza dei servizi del 28 settembre è stata rinviata, ma si è regolarmente svolta, anzi, le decisioni assunte nel corso di questo organismo hanno incontrato la piena adesione da parte di tutti i presenti. C'è stato un confronto tra le parti mentre è da escludere che vi sia stato il recepimento di qualsivoglia denuncia». E' la stessa azienda Colorglass spa di Trestina - in una nota diramata ieri dal legale avvocato Michela Paganelli - a fare chiarezza sul caso ribadendo che «l'azienda continua ad assicurare la massima collaborazione a tutte le autorità affinché siano chiariti quanto prima profili di così grande rilievo, come quelli ambientali, attraverso la predisposizione di un articolato cronoprogramma degli interventi e di una completa e seria istruttoria tecnica condivisa con le autorità competenti». I 45 giorni di tempo che la conferenza dei servizi si è data per decidere sull'ampliamento dell'azienda con sede a Trestina (e che lavora rifiuti speciali non pericolosi) servono dunque a questo. DURANTE la conferenza erano state consegnate oltre mille 200 firme nella petizione raccolta dal Comitato per la Salute Altotevere sud per significare la preoccupazione della gente, già vessata nella zona, dal caso Calzolaro-Ecopartner. Nella stessa nota diramata ieri il gruppo ha precisato ancora che «la tutela dell'ambiente è per Color Glass un valore da salvaguardare e promuovere, un impegno su cui l'azienda ha investito e sta investendo energie e risorse». A VALERE su questo, la storia della spa, «sorta nel 2005 com Eurocer, quando un tecnico di laboratorio di Città di Castello, con esperienza nel settore ceramico, ebbe l'intuizione di recuperare un rifiuto speciale non pericoloso attraverso un processo di essicazione e calcinazione in forno, autorizzata dopo un lungo iter sia dal Ministero dell'Ambiente che dalla Provincia». Nel 2009 l'azienda fallì e, con l'ingresso di un nuovo socio, venne rilevata insieme ai lavoratori. «La tutela dell'ambiente è oggi per Color Glass un valore da salvaguardare e promuovere, un impegno su cui l'azienda ha investito e sta investendo energie e risorse. Le iniziative realizzate dal 2005 ad oggi sono numerose _ precisa ancora l'avvocato Paganelli _ ma il piano di interventi migliorativi sul versante ambientale non si ferma qui: si lavora per un modello d'impresa sostenibile nel lungo periodo, assicurando a tutte le sedi produttive, ed in particolare a quella di Trestina, i più elevati standard ambientali e di sicurezza, nel pieno rispetto delle norme».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 03-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Sansepolcro, cosi' Carlo Masala: Rischiamo di inquinare i campi

Montedoglio, bagarre piano irriguo Gli agricoltori: un’area abbandonata

di CLAUDIO ROSELLI LE PIOGGE degli ultimi mesi (e non solo) hanno riassestato la situazione in Valtiberina dopo il gran secco dell'estate 2017. Bene Montedoglio, ma non per chi, in zona, all'invaso non è collegato. Procediamo con ordine. I dati pubblicati sul sito www.sangiustinometeo.altervista.org, curato da Mirco Mori, un giovane... continua >>

(22-02-2018)

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'