NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Interventi da manuale per la messa in sicurezza del monumento

La torre civica adesso e' stabile Lavori per oltre un milione di euro

- CITTA' DI CASTELLO -

«GLI ULTIMI monitoraggi permettono di definire la torre civica ‘ferma' e quindi in buona salute, perché i lavori di messa in sicurezza ne hanno diminuito la vulnerabilità agli eventi sismici, al punto che dopo i fenomeni tellurici del 2016, ben avvertiti dalla popolazione, la torre non ha subito apprezzabili incrementi del fuori piombo». Lo ha affermato l'assessore Luca Secondi intervenendo nel dibattito che si è sviluppato nel corso di un recente Consiglio comunale su sollecitazione del capogruppo di Tiferno Insieme Nicola Morini, che chiedeva di conoscere «lo stato di salute del monumento, la sua vulnerabilità sismica ed eventuali incrementi di pendenze oltre ai soldi spesi». L'ASSESSORE ha fornito nella sua risposta anche il quadro delle spese (circa un milione 300 mila euro di interventi complessivi): «Dal primo lotto funzionale da 330 mila euro per il consolidamento e la ristrutturazione ai 45 mila euro per il completamento delle finiture esterne, fino al secondo lotto funzionale da 360 mila euro (per la realizzazione di tiranti in trefoli nel terreno), cui sono seguiti l'intervento da 500 mila euro di miglioramento sismico in fondazione (per l'ampliamento del piano fondale e la realizzazione di una platea di fondazione su micropali in adiacenza sui lati liberi della torre). Resta infine - ha aggiunto Secondi - l'investimento di 100 mila euro per i lavori riguardanti le finiture esterne funzionali a rendere fruibile la torre al pubblico, che sono prossimi all'appalto». Con il documento il rappresentante della minoranza voleva sapere «se dopo i lavori effettuati a partire dal 2007 la torre abbia o meno implementato la propria pendenza» chiedendo infine la convocazione della commissione Assetto del Territorio per fare piena luce sulla vicenda. «LA TORRE civica è monitorata in tempo reale in collaborazione con l'Università di Perugia, perché le soluzioni ingegneristiche innovative adottate dall'ingegner Giuseppe Tosti sono oggetto di scuola», ha puntualizzato Secondi che ha dato piena disponibilità alla convocazione della commissione Assetto del Territorio con l'eventuale partecipazione dello stesso esperto.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 10-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Sansepolcro, cosi' Carlo Masala: Rischiamo di inquinare i campi

Montedoglio, bagarre piano irriguo Gli agricoltori: un’area abbandonata

di CLAUDIO ROSELLI LE PIOGGE degli ultimi mesi (e non solo) hanno riassestato la situazione in Valtiberina dopo il gran secco dell'estate 2017. Bene Montedoglio, ma non per chi, in zona, all'invaso non è collegato. Procediamo con ordine. I dati pubblicati sul sito www.sangiustinometeo.altervista.org, curato da Mirco Mori, un giovane... continua >>

(22-02-2018)

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'