NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca Il figlio Lamberto mori' di overdose: ‘C'e' solo un responsabile’

Lo sfogo di mamma Donatella Il patteggiamento punisce noi

- CITTA' DI CASTELLO -
«TUTTO ciò mi fa capire quanto poco valore sia stato dato a ciò che è successo quella maledetta notte. Un patteggiamento può ‘salvare' colui che ha commesso (il reato, ndr), ma punisce in modo totale chi ha subito. Tutto ciò mi lascia un grande vuoto, tanta tristezza». E' un urlo quello di Donatella, la mamma di Lamberto Lucaccioni morto ad appena 16 anni dopo una serata a base di droghe sintetiche al Cocoricò di Riccione. Un grido di mamma, diffuso attraverso Facebook, in vista dell'udienza del 30 novembre quando si svolgerà l'udienza prelimiare per il patteggiamento a poco più di due anni di reclusione per il ragazzo tifernate, all'epoca 19enne, amico di Lamberto, accusato di avergli venduto le dosi mortali. IL PATTEGGIAMENTO è stato concordato tra il pm e il difensore del ragazzo e adesso manca solo l'eventuale ‘ratifica' del giudice ma, di fatto, esclude la possibilità per i genitori di Lamberto di costituirsi parte civile. Mamma Donatella ha scritto parole dure. «Nonostante tutto aspetterò con fiducia il 30 novembre. Continuerò a raccontare di Lamby: sarà il mio, il nostro messaggio di riflessione rivolto ai giovani». Più direttamente riguardo al ragazzo a processo la mamma dice: «Niente e nessuno potrà cambiare ciò che è successo. Lamberto non c'è più, non tornerà ma per me e mio marito l'unica persona che ha provocato la morte nel nostro amatissimo Lamby rimarrà per sempre T.C., certo involontariamente. Era consapevole di ciò che vendeva, consapevole delle tante versioni cambiate per difendersi (da chi? da cosa?), consapevole dell'amicizia, del fatto che Lamby lo considerava come un fratello maggiore. Chissà se invece di vendergli quella dose lo avesse aiutato, forse Lamberto oggi sarebbe qui, forse avrebbe avuto una seconda possibilità. Perdonate questo mio sfogo, ma è il mio cuore che parla», scrive infine Donatella sul suo profilo. SPETTERA' al giudice per l'udienza preliminare stabilire se è congrua la pena concordata in indagini preliminari tra la procura - pubblico ministero Gemma Miliani - e la difesa del ventiduenne T.C. di Città di Castello, assistito dall'avvocato Eugenio Zaganelli accusato di aver venduto la dosa mortale di Mdma al minorenne (quindi un'aggravante). I genitori di Lamberto, assistiti dall'avvocato Roberto Bianchi, dovranno eventualmente avviare una causa civile. E' ancora pendente, dopo l'avviso di conclusione delle indagini, il procedimento a carico dell'altro giovane tifernate accusato di aver, a sua volta, ceduto la sostanza stupefacente al diciannovenne che poi la ‘passò' a Lamberto.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 20-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

La Lega interroga il Comune: ‘Le famiglie sono preoccupate

Scabbia a scuola, protesta e polemica Genitori avvertiti con ritardo

- CITTA' DI CASTELLO - «I GENITORI sono stati avvertiti con ritardo del caso di scabbia in una scuola». Riccardo Augusto Marchetti, capogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale, non usa mezzi termini per portare la questione fra i banchi della massima assise consiliare con una interrogazione urgente che nasce... continua >>

(24-11-2017)

Montedoglio, atteso il si definitivo da Roma

CITTA' DI CASTELLO PROGETTO-SICUREZZA

 IL PROGETTO esecutivo per il ripristino della soglia sfiorante dello scarico di superficie della diga di Montedoglio, sul Tevere, è interamente depositato a Roma, da dove si attende il definitivo via libera. A dirlo è stato il neo-presidente dell'Eaut (Ente Acque Umbre Toscane) Domenico Caprini durante il summit che si... continua >>

(22-11-2017)

Falsi addetti Aimet e potenziali truffatori L'azienda lancia di nuovo l'allarme

UMBERTIDE IL RAGGIRO SULL'USCIO DI CASA

- UMBERTIDE - NON BASTAVANO i furti a raffica nelle case: ora gli altotiberini hanno a che fare con i truffatori travestiti da operatori Aimet. L'importante azienda attiva nel campo dei servizi energetici torna a lanciare l'allarme (come già fece nel luglio del 2016): occhio a chi offre sconti su bollette... continua >>

(22-11-2017)

Il percorso doveva essere pronto l'anno scorso

LA PISTA-FANTASMA

- CITTA' DI CASTELLO - «A CHE PUNTO sono i lavori della pista ciclabile lungo il Tevere?». La risposta arriverà dall'apposita commissione con i tecnici, che analizzeranno lo stato dell'arte della infrastruttura viaria a fianco del fiume. Il via libera all'incontro è arrivato durante l'ultima seduta del Consiglio comunale, quando... continua >>

(17-11-2017)

Un defibrillatore in tutte le scuole

CITTA' DI CASTELLO SALVAVITA NEGLI ISTITUTI E NELLE PALESTRE DEGLI STUDENTI

- CITTA' DI CASTELLO - SI È CONCLUSO con la consegna dei defibrillatori ai due circoli didattici della città, il progetto «Città di Castello ci sta a cuore, un defibrillatore in ogni scuola e in ogni palestra» portato avanti dall'associazione «Amici del Cuore». Ora tutte le scuole del Comune e... continua >>

(16-11-2017)

Dopo l’articolo de La Nazione il sindaco scrive e chiede soluzioni

Fcu, cantiere e disagi per la scuola Intervenga Umbria Mobilita'

- CITTA' DI CASTELLO - I CITTADINI di San Secondo protestano per la presenza ingombrante e pericolosa dei materiali da cantiere vicino alla scuola e il sindaco scrive a Umbria Mobilità. «Chiedo di gestire il flusso di mezzi di trasporto a San Secondo in maniera tale da minimizzare i disagi... continua >>

(16-11-2017)

Preoccupanti infiltrazioni dal soffitto: e' gia' polemica politica

L'ospedale tifernate fa... acqua Disagi nel reparto di Radiologia

- CITTA' DI CASTELLO - PIOVE nel reparto di Radiologia dell'ospedale di Città di Castello. Con la pioggia di questi giorni si sono verificate perdite e infiltrazioni d'acqua nel reparto della struttura sanitaria, già in passato alle prese con questo genere di problema. A raccontare in prima persona la situazione... continua >>

(15-11-2017)

E cosi' Umbertide diventa Comune amico delle api

IL CONNUBIO ECOLOGIA E AMBIENTE

- UMBERTIDE - UN COMUNE amico delle api. Una singolare affezione apparentemente, ma che ha dietro un impegno ambientale forte: le api sono una delle più importanti risorse a garanzia dei macro sistemi naturale, economico e sociale. Da qui l'approvazione da parte dell'intero consiglio comunale di un ordine del giorno... continua >>

(15-11-2017)

SANSEPOLCRO DUE SVENTATI DOMENICA: LA SITUAZIONE E' MOLTO MIGLIORATA

Allarme ma il numero di furti e' in calo La 'rete' fra carabinieri e i cittadini

DUE TENTATI furti nel pomeriggio di domenica scorsa a Sansepolcro in altrettante diverse zone della città. Le segnalazioni ai carabinieri sono arrivate da via Federico Zoi, nel quartiere delle Forche e da viale Osimo. Quasi superfluo ricordare che i soliti noti avevano scelto il tardo pomeriggio - con il buio... continua >>

(15-11-2017)

Un sopralluogo al centro islamico Luigino Orazi incalza l'amministrazione

UMBERTIDE ‘FARE LUCE SULLE AUTORIZZAZIONI’

- UMBERTIDE - IN QUALI condizioni versa l'attuale centro islamico di via Battisti? Lo ha domandato in Consiglio comunale Luigino Orazi, di Umbertide cambia, il quale vuole lumi sulle autorizzazioni d'uso della struttura, insieme ad un sopralluogo da effettuare quanto prima. «PARE - dice Orazi - che nessuno recentemente abbia... continua >>

(10-11-2017)

Che Tempo Fara'