NOTIZIE LOCALI

Eventi Locali Profumo di successo

Entra nel vivo la Mostra del Tartufo Bianco

- CITTA' DI CASTELLO - IL TARTUFO bianco (quest'anno più che mai rarissimo e costosissimo) è in vetrina nel centro storico di Città di Castello insieme alla gastronomia tipica e a tante iniziative collaterali fino a mercoledì primo novembre. La trentottesima Mostra del Tartufo Bianco è in pieno svolgimento e anche oggi propone una fitta serie di appuntamenti. Guest star del fine settimana: il guru della buona tavola Giorgione, che si esibirà alle 19 di oggi al Loggiato Gildoni. SPETTACOLO della cucina anche col Consorzio di tutela del Vitellone bianco dell'Appennino centrale, per il quale si riapre al pubblico Palazzo Facchinetti, dove oggi (ore 17 e 18) sono previste degustazioni a tema nelle quali potranno cimentarsi anche i visitatori. MA LA MOSTRA celebra anche i protagonisti del dietro le quinte. Ieri si è svolta a Città di Castello una gara che ha evidenzato le abilità dei migliori cani da tartufo, che mai come in questa situazione fanno la differenza per i cercatori. Ed è una vera e proprio carica quella dei 3 mila cani da tartufo sparsi in tutto il comprensorio. Fiuto impareggiabile per scovare a tempo di record il pregiato prodotto della terra: bracchi, bracchi-pointer, lagotti, meticci, in questo lembo di terra crescono e diventano autentici campioni della ricerca, indispensabili compagni di viaggio (assieme al vanghino utilizzato per scavare) per i circa 2 mila cavatori, i tartufai, in possesso del regolare tesserino. I cani da tartufo arrivano a sfiorare e superare cifre da capogiro talvolta ben al di sopra di 8 mila euro. Ieri i cani, circa cento esemplari, con i loro proprietari provenienti da tutto il Centro-Italia, si sono dati appuntamento a Città di Castello, al parco dell'Ansa del Tevere per scovare, nel minor tempo possibile sei tartufi. Alcuni hanno tempi record. Record anche le quotazioni della trifola che, alla borsa attuale dei prezzi al dettaglio, vista la scarsità e le piccole pezzature (qualità eccelsa) schizza su quotazioni stellari, anche oltre 3 mila euro per un chilo di bianco. E i tartufai si interrogano sulla stagione che ora entra nel vivo della raccolta: «Se non cambiano le condizioni metereologiche - sottolinea Giuliano Martinelli, noto imprenditore ed esperto del settore - sarà una stagione forse simile a quella del 2003 con tartufi leggeri ma profumati di qualità eccellente e prezzi elevati almeno in partenza». Nel 2003 la trifola al chilo superò anche i quattromila euro.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 30-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Che Tempo Fara'

Sansepolcro Tempo Min Max
martedì 8 15
mercoledì 7 20
giovedì 9 20