NOTIZIE LOCALI

Altre notizie La nostra salute: Casciari Usl Umbria 1 svela i piani

Ridotti i tempi d'attesa Servizi, ecco le strategie

- CITTA' DI CASTELLO - COSTI che restano sostanzialmente stabili, riduzione dei tempi di attesa e numerosi progetti i campo per migliorare la qualità dei servizi erogati. Questa la «fotografia» della sanità in Altotevere secondo il direttore generale della Usl Umbria 1, Andrea Casciari, che ha presentato i dati dell'ospedale tifernate e del distretto sanitario, insieme al direttore di presidio Silvio Pasqui e al direttore del distretto Daniela Felicioni. «In ambito ospedaliero - hanno spiegato - le proiezioni a fine anno confermano il trend in aumento degli accessi al pronto soccorso, che salgono a 24.251 con un aumento di 992 prestazioni rispetto all'anno passato. Cresce l'attività chirurgica totale, sopratutto gli interventi ambulatoriali (+105)». Casciari, Pasqui e Felicioni hanno anche ricordato i lavori nella nuova palazzina dedicata agli ambulatori, che ha consentito di liberare spazi per la sala parto e ambulatori e, di conseguenza, una riqualificazione del blocco operatorio; alcuni nuovi macchinari che sono stati già acquisiti mentre è in fase di aggiudicazione l'acceleratore lineare per la radioterapia oncologica. «Inoltre sono stati attivati 4 posti letto di lungodegenza e 2 nuovi posti in medicina d'urgenza». Rimanendo alla struttura ospedaliera, il vertici hanno spiegato di essere «attenti al fenomeno delle attese» sopratutto al pronto soccorso. «PER SNELLIRE stiamo studiando un accordo con il distretto e con i medici di medicina generale». Sempre circa le liste di attesa hanno parlato di un «grande lavoro avviato per riorganizzare l'offerta delle prestazioni che ha già prodotto risultati: le rilevazioni al 12 ottobre indicavano criticità solo per la colonscopia programmata e al di fuori degli screening». Per quanto riguarda, invece, i dati del distretto territoriale, l'assistenza domiciliare integrata ha quasi raddoppiato passando in un anno da 19.400 ai 34.789 accessi. «L'impegno sul territorio resta alto e costante». Carlo Stocchi
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 08-11-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'