NOTIZIE LOCALI

Economia Bilancio comunale, il Pd va all'attacco

SANSEPOLCRO FRULLANI: RISORSE OK, MANCA VOLONTA' DI INVESTIRE

SONO STATE votate le variazioni al bilancio 2017 del Comune di Sansepolcro nel corso dell'ultima seduta consiliare: l'esito vede il «sì» della maggioranza e il «no» di Pd-InComune, Lega Nord e Forza Italia. «Una variazione perfettamente coerente con la mancanza di visione del bilancio, formalmente ineccepibile ed eccessivamente prudenziale - ha dichiarato l'ex sindaco Daniela Frullani, presidente della commissione bilancio - che anche di fronte a dati positivi in termini di entrate si limita ad aggiornare capillarmente i capitoli per poche centinaia o migliaia di euro, senza una progettualità che possa migliorare efficacemente la città. Ci sono oltre 500mila euro da recupero di evasione che vanno ad aumentare ancora di più il tesoretto dell'amministrazione, la quale, recuperando la base imponibile, produrrà maggiori entrate nei prossimi bilanci. Queste maggiori entrate sono il frutto delle scelte della precedente amministrazione, demonizzate a suo tempo da chi oggi siede in maggioranza. L'auspicio è che queste somme vengano spese per progetti concreti e non per piccole manutenzioni a macchia di leopardo, come siamo abituati a vedere». Sul piano politico, la Frullani attacca decisa: «Sulla Tari, l'assessore Catia del Furia ha risposto che non ci sono stati errori nel nostro Comune. Dispiace però constatare come l'amministrazione abbia dimostrato poca attenzione nel tranquillizzare la cittadinanza, mentre con solerzia invita a pagare l'ultima rata della tassa, tappezzando la città di manifesti». Ma non finisce qui, anche sul rimborso di circa 31mila euro per l'accoglienza ai richiedenti, infatti, la Frullani lamenta la vaghezza e la paura di prendere un qualsiasi impegno: «Chiederemo conto in consiglio - puntualizza - perché in fondo è molto più semplice continuare a dire che i soldi non ci sono, così si evitano le scelte e le responsabilità. Emerge invece chiaramente dal bilancio che l'amministrazione ha a disposizione le risorse necessarie per far fronte sia all'ordinarietà che a nuovi investimenti, visto che i più importanti progetti di questa amministrazione - la riqualificazione della zona industriale e il secondo ponte sul Tevere - sono stati lasciati in eredità completamente finanziati, per cui l'assessore Del Furia non ha dovuto fare alcuno sforzo per individuare le risorse, come erroneamente suole dichiarare». Claudio Roselli
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 24-11-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Economia

Export in ripresa ma non in tutti i settori

CONFARTIGIANATO IL PUNTO SUI MERCATI SECONDO IL PRESIDENTE VANNETTI

«RIPRESA POSITIVA, ma non ancora omogenea in tutti i settori: sempre più necessario proseguire la strada della valorizzazione delle nostre eccellenze per consolidare la crescita». L'analisi degli ultimi dati del commercio estero da parte di Confartigianato, mostra il consolidamento della crescita dell'export artigiano: nei primi otto mesi del 2017 cresce... continua >>

(11-12-2017)

In mano agli svizzeri

L'azienda Nardi Spa passa a una finanziaria

- SELCI LAMA - SI È CHIUSO in questi giorni l'accordo per la cessione delle quote dell'azienda Nardi spa ad una finanziaria con sede in Svizzera. Mancano ancora le comunicazioni ufficiali, ma le trattative che si erano aperte nei mesi scorsi pare si siano concluse, proprio in queste ore. C'è... continua >>

(07-12-2017)

Agevolazioni sulla tariffa della Tari per le famiglie a basso reddito

L'INIZIATIVA A SOSTEGNO DELLE FASCE DEBOLI LA PROPOSTA AVANZATA DALLE OPPOSIZIONI APPROVATA ALL'UNANIMITA'

- CITTA' DI CASTELLO - E' STATA APPROVATA all'unanimità la proposta di reintrodurre e rendere stabili le agevolazioni sulla Tari, tassa dei rifiuti, per le famiglie meno abbienti. La proposta era stata avanzata da tutte le opposizioni. «Il quadro economico e sociale di questi ultimi anni continua a preoccupare soprattutto... continua >>

(05-12-2017)

Che Tempo Fara'