NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Sansepolcro: prosegue il restyling di Santafiora. Il piano dei lavori

Zona industriale, così cambia il volto Nuovi marciapiedi e pista ciclabile

di CLAUDIO ROSELLI

STA LENTAMENTE cambiando il volto della zona industriale di Santafiora a Sansepolcro. A pieno regime, la prima fase dei lavori di riqualificazione che la vecchia amministrazione ha lasciato in consegna a quella attuale. I primi risultati, dopo alcune settimane di attività del cantiere, sono già visibili: praticamente in dirittura di arrivo la realizzazione di marciapiede e pista ciclopedonale, ora si procederà con l'allacciamento della rete principale di adduzione per l'antincendio e l'acqua potabile, nella logica dell'accorpamento fra primo e secondo stralcio di interventi. Le strade interessate sono l'asse principale di via Divisione Garibaldi, che collega la provinciale Libbia con la Senese Aretina e via Carlo Dragoni, parallela interna alle due direttrici sopra ricordate, nella quale insiste una buona maggioranza di aziende. Su un lato dell'ampia carreggiata è possibile vedere lo stato di avanzamento dei lavori. «NON APPENA scatteranno i primi giorni del 2018 - dice l'assessore biturgense ai lavori pubblici, Riccardo Marzi - si potrà parlare sul serio di anno nuovo e di vita nuova per la principale area produttiva della città». Novità anche per ciò che riguarda la pubblica illuminazione nello stesso tratto interessato? «Certamente - replica Marzi - e con i tempi persino anticipati, perché lungo il percorso della pista ciclopedonale sono già stati predisposti i pozzetti e credo che già prima di Natale si potranno posizionare i nuovi lampioni con luci a led, il che comporta un sensibile risparmio dal punto di vista energetico. Come si può notare, quindi, abbiamo messo le mani sulla zona industriale con l'intenzione di non fermarci». A QUANDO la fine della tranche iniziale? «Considerando tempi prefissati e rispetto della tabella di marcia, entro la primavera dovremmo essere a posto». Viene intanto a essere colmata la lacuna storica di un'area costruita una quarantina di anni fa, ovvero quella relativa al sistema antincendio; è il primo passo verso una urbanizzazione che di fatto non vi era mai sinora stata. Il pacchetto, dell'importo di un milione e mezzo di euro, consentirà in un secondo tempo di sistemare anche viabilità e spazi verdi (si parla comunque anche di videosorveglianza nei punti di accesso), restituendo un'immagine più dignitosa a quello che rimane pur sempre il cuore «pulsante» dell'economia.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Inserita il : 05-12-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Sansepolcro, cosi' Carlo Masala: Rischiamo di inquinare i campi

Montedoglio, bagarre piano irriguo Gli agricoltori: un’area abbandonata

di CLAUDIO ROSELLI LE PIOGGE degli ultimi mesi (e non solo) hanno riassestato la situazione in Valtiberina dopo il gran secco dell'estate 2017. Bene Montedoglio, ma non per chi, in zona, all'invaso non è collegato. Procediamo con ordine. I dati pubblicati sul sito www.sangiustinometeo.altervista.org, curato da Mirco Mori, un giovane... continua >>

(22-02-2018)

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'