NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Un solo medico per il territorio: scatta la protesta

CAPRESE MICHELANGELO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SCRIVE A REGIONE E MINISTERO

DUE MEDICI salutano per raggiunti limiti di età e soltanto uno li rimpiazzerà. Sarà questione di giorni e uno dei due medici di base che esercitano a Caprese Michelangelo andrà in pensione, seguendo a ruota un altro collocamento a riposo all'interno della Casa della Salute di Pieve e Caprese. Due figure che, secondo quanto rappresentato in un primo incontro avvenuto il 2 dicembre scorso alla struttura di Pieve, dovrebbero essere sostituiti da un'unica persona, la quale dovrebbe dividersi tra i due ambulatori, con una significativa riduzione della presenza a Caprese. «Già durante quel primo incontro, l'amministrazione di Caprese ha espresso le proprie perplessità e preoccupazioni per la soluzione proposta, ottenendo dalla dottoressa Antonella Valeri e dagli altri responsabili del servizio della Asl presenti la disponibilità a ulteriori incontri e approfondimenti su questo problema», ha dichiarato Alessandra Dori, che dopo la morte di Paolo Fontana ha assunto il ruolo di sindaco. «MA LA NOSTRA azione non poteva fermarsi qui - ha aggiunto l'assessore al sociale, Gabriele Fiori - e abbiamo deciso di mettere nero su bianco le preoccupazioni e la contrarietà di Caprese alla soluzione proposta. Non solo: siamo voluti andare oltre, coinvolgendo anche la Regione e il Ministero per quanto di loro competenza. La nostra comunità è composta da 1414 abitanti, fra i quali si conta un'alta percentuale di ‘over 65', sparsi per giunta su un territorio montano. Molte le persone che necessitano di assistenza costante e che si troverebbero in difficoltà nel raggiungere studi medici ubicati nei Comuni limitrofi. Una popolazione che poi vede un aumento repentino nei numeri e nelle necessità in estate, con l'arrivo dei turisti. Siamo distanti oltre 25 chilometri dall'ospedale e del primo soccorso di Sansepolcro, non abbiamo un servizio di pediatria e la guardia medica non risponde alle esigenze del territorio. I due medici di base, a oggi, con la loro presenza 5 giorni su 7 e il loro lavoro hanno sopperito a queste mancanze, offrendo un servizio capillare, funzionale e di qualità». Conclusione del sindaco Dori: «Inutile finanziare progetti per le aree interne al fine di limitare lo spopolamento, quando poi si tagliano servizi. Poi, è normale che le famiglie si trasferiscano laddove questi servizi esistono».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 29-12-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Ascanio Burzigotti guida la Pro Loco Il nuovo comitato si presenta alla città

UMBERTIDE L’ASSOCIAZIONE RIPARTE DAI GIOVANI

ASCANIO Burzigotti è il giovane presidente della rinata Pro Loco umbertidese che si presenta alla città con tanto entusiasmo ed una serie di iniziative a breve termine. Accanto a lui Alessandro Billi, responsabile per la comunicazione e vice presidente assieme a Camilla Becchetti; tesoriere Andrea Silvestrelli, segretario Riccardo Conti, responsabile per social media Giulio Foiani, consiglieri direttivi Pier Lorenzo Sassolini, Pietro... continua >>

(12-01-2018)

Le priorita' del 2018

Biblioteca e piastra logistica, parla la giunta

CITTA' DI CASTELLO - LA PRIMA notizia positiva è che il 2018 vedrà riaprire la biblioteca nella nuova sede di palazzo Vitelli a San Giacomo, dopo ben 25 anni di cantiere. Non c'è ancora la data ufficiale, ma il sindaco, Luciano Bacchetta, parla del prossimo anno come traguardo possibile: «Sarebbe... continua >>

(29-12-2017)

Umbertide, il dottor De Rosa: Il municipio sara' una casa di vetro

Il commissario si presenta alla citta' Portero' avanti quanto gia' avviato

UMBERTIDE - E' UN UOMO colto e preparato il dottor Castrese De Rosa, con una lunga carriera alle spalle e un bel pizzico di cordialità tutta partenopea (è nato ad Arzano, in provincia di Napoli 59 anni fa) che lo rende immediatamente accattivante. E ci tiene ad esserlo, nei limiti... continua >>

(28-12-2017)

Coinvolti nel progetto Sansepolcro e Anghiari. Via col Km zero

Cibo sano? Si parte dalla scuola Coldiretti-Comuni, patto qualita'

di CLAUDIO ROSELLI NON È IMPORTANTE quanto si mangia, ma ciò che si mangia. È nell'ottica di una precisa educazione alimentare, da trasmettere fin dal periodo della scuola, che le amministrazioni comunali di Sansepolcro e di Anghiari hanno formalizzato il protocollo d'intesa con Coldiretti Arezzo, in occasione della conviviale di fine... continua >>

(28-12-2017)

Turisti in massa per ammirare i tre presepi

SANSEPOLCRO A SANTA MARTA, AL MELELLO E GRICIGNANO SI E' VISTA MOLTA GENTE

«NATALE CON I TUOI...» e fra i presepi, che costituiscono il «piatto forte» del momento. Il motto tradizionale è stato messo in pratica anche a Sansepolcro in questa parentesi di quattro giorni, iniziata sabato 23 e terminata nella giornata di Santa Stefano. Pochissimi, del resto, i turisti che si contavano... continua >>

(28-12-2017)

Umbertide, l'ex sindaco: Persona competente

De Rosa incontra Locchi Primo summit sulla citta'

- UMBERTIDE - UN PRIMO appuntamento con l'ex sindaco Marco Locchi, poi un giro per la città salutando la gente e quindi un incontro con i dipendenti della macchina comunale. Sono i primi passi ad Umbertide del Commissario prefettizio Castrese De Rosa, chiamato a trovare il bandolo della matassa politica... continua >>

(22-12-2017)

Città di Castello, l'incontro all'Ipsia: Noi siamo in ripresa

Lavoro, l’appello degli imprenditori Mancano giovani specializzati

- CITTA' DI CASTELLO - «C'È UNA GRAVE difficoltà a reperire le risorse umane formate a livello professionale, in grado di affrontare e sostenere processi produttivi sempre più avanzati ed in costante aggiornamento tecnologico». A lanciare l'appello sono i rappresentanti delle maggiori ditte delle filiere meccaniche, elettriche e manifatturiere del... continua >>

(21-12-2017)

Videosorveglianza, si potenzia il servizio in citta'

SANSEPOLCRO ARRIVA UN FINANZIAMENTO PER INSTALLARE ALTRE TELECAMERE IN ZONE NEVRALGICHE

VERSO un ulteriore potenziamento del sistema di videosorveglianza a Sansepolcro con ben 33 «occhi» vigili dentro le mura urbiche. L'amministrazione comunale biturgense ha ottenuto nei giorni scorsi un nuovo, importante finanziamento per l'attivazione delle videocamere di sicurezza nelle vie cittadine. Con decreto regionale numero 18205 del 1° dicembre scorso, certificato... continua >>

(21-12-2017)

Che Tempo Fara'