NOTIZIE LOCALI

Altre di Cronaca Piove sulla Nardi

Gli operai: Il nostro Natale con 500 euro

di CRISTINA CRISCI – CITTA’ DI CASTELLO – PIOVE mentre gli operai picchettano i cancelli davanti ai capannoni della Nardi spa. Alcuni lo hanno fatto ieri mattina, altri saranno lì stamattina, dalle 8 a mezzogiorno, come se fosse un turno di lavoro. Scioperano a oltranza, tra la pioggia e lo sconforto con gli ombrelli che sono l’unica nota colorata di una situazione nera, che più nera non si può. Il nuovo corso della Nardi, dopo la cessione ad una finanziaria inglese, è iniziato così, con questo piccolo esercito di operai (un centinaio) in sciopero molti dei quali hanno passato il Natale con 500 euro in tasca. UNA VENTINA di loro, forse, scivolerà verso la pensione, gli altri sono tutti tra i 40 e i 50 anni, alcuni più giovani, con famiglie e figli a casa, il mutuo da pagare. Lorenzo Polcri, lavora in azienda da 20 anni e dice: «Si è creata una situazione durissima: il disagio sociale seguito al ritardo del pagamento dei nostri stipendi è molto pesante soprattutto per alcuni di noi, che hanno famiglie monoreddito. Eppure in passato _ ricorda _ questa azienda era come una grande famiglia: era un piacere venire a lavorare». Gli fa eco il collega Maurizio Pescari, 20 anni di anzianità: «Ci sono alcuni di noi che devono prendere il saldo dei rimborsi di settembre, poi ottobre, a novembre solo l’acconto quindi la tredicesima. Il 10 gennaio era giorno di paga, ma per noi niente: che fine farà l’azienda? Che fine faremo noi?». Tra di loro davanti ai cancelli Enzo Tosti (lavora alla Nardi dal 1978) e dice: «Una situazione così non si era mai vista. Fino al 1985 l’azienda era in crescita, poi sempre meno fino alla discesa totale di oggi». Al fianco degli operai anche Maurizio Maurizi della Fiom Cgil, Adolfo Pierotti (FimCisl) e Fabrizio Fratini segretario della Fp nazionale, che ribadisce «il sostegno alla lotta di questi lavoratori da parte di tutto il sistema (amministrazioni comunali, istituzioni, forze politiche, associazioni) affinché venga mantenuto questo sito produttivo fondamentale per il territorio». A MANIFESTARE solidarietà Attilio Solinas consigliere regionale di Liberi e Uguali che ha incontrato i lavoratori e ha promesso di attivarsi subito al Ministero del Lavoro. Solinas lancia una proposta: «Istituzioni e mondo imprenditoriale devono prendere in considerazione e sostenere l’ipotesi di acquisizione dell’azienda da parte dei lavoratori, magari in forma cooperativistica». notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 12-01-2018 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre di Cronaca

La vittima picchiata dopo aver sporto denuncia in caserma

Aggredisce la rivale in amore Donna finisce sotto processo

– CITTA’ DI CASTELLO – AGGREDITA e picchiata dalla ‘rivale’ in amore proprio mentre stava uscendo dalla caserma dei carabinieri dove l’aveva denunciata. E’ stata la molla della gelosia a scatenare una serie di minacce e lesioni ai danni di una donna di 48 anni - fidanzata all’epoca dei fatti - dell’uomo di... continua >>

(13-01-2018)

Monica Bellucci: Il Liceo mi ha aiutato molto

LA STORIA L’ATTRICE TIFERNATE IN UN VIDEO RACCONTA IL SUO FORTE LEGAME COL TERRITORIO

– CITTA’ DI CASTELLO – «HO FREQUENTATO il Liceo Plinio il Giovane a Città di Castello, una scuola che ricordo con tanto affetto e con molto rispetto perchè penso di averne ricevuto una certa forma mentis, un modo di sentire, percepire e realizzare le cose; quindi non solo quello che ci veniva insegnato,... continua >>

(13-01-2018)

Città di Castello, Holly aggredita all'esterno della clinica

Sta meglio il capriolo ferito dal lupo Ma abbiamo paura che ritorni

- CITTA' DI CASTELLO - ERA STATO ferito dall'attacco di un lupo che aveva ucciso anche l'altro capriolo. Adesso Holly, l'unica mascotte rimasta in vita di una clinica veterinaria, è stata operata e sta rispondendo bene alle cure. A dare la buona notizia è stata Beatrice Borrani, la veterinaria a... continua >>

(27-12-2017)

La Nardi venduta a una societa' inglese

CITTA' DI CASTELLO E' UFFICIALE

- CITTA' DI CASTELLO - E' UFFICIALE: la Nardi spa è passata in mano estere. Ad acquistare l'89,33% delle quote societarie (di proprietà della omonima famiglia) è stata una società inglese di investimenti con sede a Londra, (la finanziaria svizzera di cui si era parlato è la società di consulenza... continua >>

(22-12-2017)

Che Tempo Fara'