NOTIZIE LOCALI

Altre notizie Premiati 30 artigiani storici. Tanti gli ospiti dell'evento

Confartigianato compie 70 anni Serata di gala domani al palaffari

NEL 1947, quando un gruppo di mugnai della provincia di Arezzo dette vita al primo nucleo di quella che poi sarebbe diventata Confartigianato Imprese, l'Italia era un Paese che portava ancora i segni della seconda guerra mondiale. Confartigianto soffia domani sulle sue prime 70 candeline e ripercorre la sua storia. Lo fa con "I nostri migliori anni" è questo il titolo della serata dedicata ai 70 anni che si svolgerà domani al palaffari alla presena di 700 persone. Sarà una serata speciale: dopo la premiazione degli artigiani iscritti a Confartigianato nei primissimi anni della sua attività, seguirà un revival che permetterà di ripercorrere 70 anni di storia. Lo spettacolo, scritto da Fabrizio Voghera, sarà condotto da Alessio Nonfanti e avrà come protagonisti artisti del musical Notre Dame de Paris Fabrizio Voghera e Claudia Paganelli, il balletto Adriana Cava Jazz Ballet e Dario Ballantini con le sue imitazioni. Mentre Nonfanti racconterà i fatti salienti di quel periodo, scorreranno le immagini che mostreranno i protagonisti e le scelte degli artigiani aretini e della provincia che cominciavano a muoversi nel mondo associativo. Lo spettacolo si articolerà in un melange che ricorderà la storia di Confartigianato ripercorrendo le tappe della storia italiana dal ‘47 ad oggi, la voce della Paganelli unita a quella di Fabrizio Voghera accompagneranno in questa serata in cui non mancheranno le scorribande di Dario Ballantini. La serata, che segna il tutto esaurito, si concluderà sulle note di Notre Dame de Paris. SONO TRENTA gli artigiani premiati che hanno fatto la storia dell'associazione. La loro vicenda è legata a doppio filo a quella di Confartigianato che hanno contribuito a far crescere: le rispettive aziende sono state fra le prime ad iscriversi, contando nella forza dell'unione, nel lontano 1947. Oggi le imprese sono ancora in attività, alcune volte i fondatori sono rimasti protagonisti della vita aziendale, altre volte hanno lasciato il timone a figli e nipoti, ma quello che conta è che, dopo 70 anni, sono ancora in piena attività. «Abbiamo deciso di presentare le storie di questi 31 artigiani - spiega Ferrer Vannetti, il presidente - perchè rappresentano la nostra stessa storia. Sono storie di imprese che hanno contribuito a costruire l'economia e il tessuto sociale della nostra provincia. Dal ramaio al meccanico, dal falegname al fabbro, dal ceramista all'orefice, e ancora il pasticcere, il tassista, il muratore, il parrucchiere e il mugnaio, il tipografo, il fotografo e il tessitore di vimini». A.B.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita il : 06-10-2017 da wineuropa

Invia il tuo commento

Altre notizie di Altre notizie

Sansepolcro, cosi' Carlo Masala: Rischiamo di inquinare i campi

Montedoglio, bagarre piano irriguo Gli agricoltori: un’area abbandonata

di CLAUDIO ROSELLI LE PIOGGE degli ultimi mesi (e non solo) hanno riassestato la situazione in Valtiberina dopo il gran secco dell'estate 2017. Bene Montedoglio, ma non per chi, in zona, all'invaso non è collegato. Procediamo con ordine. I dati pubblicati sul sito www.sangiustinometeo.altervista.org, curato da Mirco Mori, un giovane... continua >>

(22-02-2018)

Nardi, deciso lo sciopero a oltranza Il manager: ‘Politici rimasti a guardare’

SAN GIUSTINO MARTEDI' INCONTRO IN REGIONE CON LA NUOVA PROPRIETA'

- SAN GIUSTINO - L'ASSEMBLEA dei lavoratori della Nardi, riunita ieri mattina in azienda insieme ai sindacati, ha stabilito il proseguo dello sciopero e il presidio dei cancelli, a oltranza, o almeno fino a che la situazione non si sbloccherà. Da lunedì inizia dunque la quarta settimana di proteste. Sul... continua >>

(27-01-2018)

Che Tempo Fara'